Cantieri

Pirelli J33, prodotto dedicato ad Azimut Yachts, accordo by TecnoRib

 Tecnorib svela il nuovo gommone PIRELLI J33 - Azimut Special Edition, il primo jet tender marchiato Pirelli realizzato in esclusiva per Azimut Yachts.  Tecnorib, licenziataria ufficiale del  marchio PIRELLI per i gommoni, firma un accordo con Azimut Yachts per la fornitura in esclusiva di jet tender PIRELLI e arricchisce la sua flotta con un nuovo elegante modello, il PIRELLI J33 - Azimut Special Edition, il primo della gamma con motore a idrogetto. È una versione speciale dedicata ad Azimut Yachts, più grande produttore di yacht al mondo. PIRELLI J33 - Azimut Special Edition infatti sarà il primo di una serie di battelli PIRELLI che Tecnorib produrrà per Azimut Yachts e sarà il tender che andrà a servire i felici armatori di molti modelli Azimut. 

News of the week

Riparte il circo Extreme riparte da Muscat

 Sette team internazionali di livello mondiale scenderanno in acqua per l'Act 1 delle Extreme Sailing Series™ 2018 a Muscat, in Oman, dal 14 al 17 marzoNel primo degli otto eventi, 35 velisti di fama mondiale si sfideranno nelle splendide acque dell'Oman di fronte al campo da golf di Al Mouj, alla ricerca del successo nell'Act 1 sotto il sole del Medio Oriente. I team, tutti determinati ad assicurarsi l'ambito titolo delle Extreme Sailing Series, si affronteranno pronti a combattere fino alla fine a bordo dei loro catamarani GC32 super-veloci nel primo evento del campionato mondiale di regate stile stadio, giunto alla sua dodicesima edizione. Nelle Series che vantano la presenza di alcuni tra i migliori velisti del mondo, le regate saranno particolarmente agguerrite tra imbarcazioni che possono raggiungere velocità massime superiori ai 35 nodi. Al circuito partecipano alcuni veterani e vincitori delle Extreme Sailing Series del recente passato, tra cui Leigh McMillan, tre volte campionessa delle Extreme Sailing Series.

Stampa

Torna Dodich, torna al comando di Rossetti

on . Posted in Cantieri

 ROSETTI MARINO GROUP FA IL SUO INGRESSO NELL'INDUSTRIA  DEI SUPERYACHT. CON IL BRAND ROSETTI SUPERYACHTSUno dei protagonisti italiani nella costruzione di navi high-tech per l’industria petrolifera offshore/inshore porta la sua esperienza e il suo know-how tecnico nel settore dei superyacht. Fondata nel 1925, la Rosetti Marino SpA è uno dei leader mondiali nella progettazione e nella costruzione di un’ampia gamma di navi commerciali, dai rimorchiatori oceanici e alle  navi di servizio per le piattaforme fino a quelle passeggeri, equipaggiate con i più avanzati sistemi di propulsione, automazione, ausili di navigazione e impianti di controllo. Quotato alla Borsa di Milano (listino MAC), Rosetti Marino Group, che comprende 18 società, 9 filiali e 1.200 dipendenti, ha registrato nel 2016 un giro d’affari in attivo di 213 milioni di euro.

 

Questa società ha consolidato la propria reputazione a livello globale grazie alle proprie navi custom estremamente efficienti, al rispetto dei tempi di consegna e alla grande attenzione al servizio post vendita. Il suo cantiere italiano San Vitale, nel porto di Ravenna, occupa una superficie totale di 240.000 mq che include pontili, ormeggi e un’are coperta di circa 17.000 mq, che include due stabilimenti costruttivi di 25x100m ciascuno e un dry dock di 160x25m. Fino a oggi il cantiere ha varato 119 navi da 40 a 140 metri di lunghezza.

Fulvio Dodich, manager con una grande esperienza dell’industria dei superyacht, che ha occupato importanti cariche presso marchi come Ferretti e Sanlorenzo, è partner e Presidente di Rosetti Superyachts, la nuova divisione con sede a Montecarlo che punta a sfruttare al meglio la grande esperienza del gruppo per costruire superyachts di lusso, supply vessels ed expedition yachts da 40 a 150 metri.

“Abbiamo deciso di lanciare questa iniziativa basata sulla notevole esperienza di Rosetti Marino, sul solido contesto finanziario e sulle eccezionali infrastrutture, per creare superyacht di alto livello che siano semi o totalmente customizzabili e al contempo fornendo eccellenze tecniche e soluzioni innovative”, ha dichiarato Dodich, originario di Ravenna. “Stiamo proponendo yachts Made in Italy disegnati e costruiti seguendo i più alti standard tecnici e di sicurezza, qualità che già caratterizzano tutte le società di Rosetti Marino Group”.

Per realizzare questo programma, Dodich ha individuato la persona più adatta nel progettista italiano Tommaso Spadolini, famoso a livello internazionale, che svilupperà una flotta di concept da 48 a 85 metri. Il primo di questi concept è un supply vessel di 85 metri di 2.200GT con motori principali MTU e sistema propulsivo Rolls Royce. È disponibile in due configurazioni con helipad centrale o poppiero; i renderings mostrano la versione con un ponte elicottero certificato sopra all’area poppiera dedicata all’armatore. L’helipad e la sovrastruttura prodiera sono collegati tramite una passerella centrale che si sviluppa in mezzo al ponte che accoglie i grandi tender e i toys.

Fulvio Dodich è già in un’avanzata fase di negoziazione con possibili armatori per questo e altri progetti. Ulteriori dettagli saranno svelati nei prossimi mesi.

Inoltre Rosetti Superyachts potrà fare affidamento sulle competenze tecniche e di engineering con- divise tra le diciotto società che compongono il gruppo, come per esempio la Basis Engineering. In questo modo il cantiere sarà in grado di proporre soluzioni custom per lo sviluppo e l’utilizzo delle più avanzate tecnologie da applicare ai propri yachts di ultima generazione.

ISAF

World Sailing finalmente una tappa italiana

L'Italia e Genova sono state scelte come sede per ospitare l'unica tappa europea delle World Cup Series per il 2019 e il 2020. La conferma è arrivata da World Sailing, la federazione internazionale della vela, che nei giorni scorsi ha concluso l'iter di selezione della sede ospitante per il prossimo biennio. Un gran bel risultato per la vela italiana che torna ad essere un punto di riferimento nel panorama sportivo velico mondiale. La tappa italiana, fortemente voluta dalla Federazione Italiana Vela e dallo Yacht Club Italiano che insieme hanno presentato la candidatura, sarà  uno degli eventi di maggior interesse degli atleti anche in vista dell'appuntamento olimpico di Tokyo. La tappa italiana andrà a sostituire la storica location di Hyères, e si inserirà tra Palma di Maiorca e la finale di World Cup prevista a Marsiglia, favorendo pertanto gli spostamenti degli atleti in Europa che potranno così partecipare a tutti e tre gli eventi. La location sarà quella della Fiera di Genova e dei Saloni Nautici che di recente ha ospitato il Campionato Italiano delle Classi Olimpiche con grande soddisfazione degli atleti che hanno trovato la location adatta ad ospitare manifestazioni veliche con una grande partecipazione di atleti.

Saloni

UCINA presenta il nuovo codice a Dusseldorf

 Semplificazioni amministrative introdotte con il nuovo Codice della nautica, chiarimenti sull ’applicazione dell’esenzione IVA alla navigazione commerciale, applicazione dell’ IVA al 10% per gli ormeggi fino a un anno, Flat Tax per i cittadini stranieri che spostano la residenza fiscale in italia, nuova Camera Internazionale Arbitrale del Mare e della Nautica: questi i provvedimenti che rendono l’italia competitiva rispetto agli altri paesi Europei e del Mediterraneo. Consegnata alla stampa internazionale e agli operatori stranieri “Italy, Tax & Yachting”, l'edizione inglese della guida “Nautica & Fisco”, editata da Ucina  in collaborazione con l'Agenzia delle Entrate, che raccoglie tutte le novità e le disposizioni di legge intervenute in tema fiscale e doganale. Al Boot di Dusseldorf, UCINA ha presentato il Pacchetto “Nautica, destinazione Italia”, nel quale si evidenziano i risultati delle più importanti attività messe in campo dall'Associazione in collaborazione con il Ministero dello Sviluppo Economico e ICE Agenzia e alla Flat Tax per gli stranieri introdotta dal Governo, per lo sviluppo e la promozione dell'intera filiera della nautica da diporto italiana.

Oceano

Accordo strategico VOR & Twitter per le InPort Race

Accordo strategico di VolvoOceaRace con il microblogging per eccellenza, Twitter. Trasmetterà sul canale proprietario tutte le InPort Race. Stupisce di come questo accordo arrivi solamente ora dopo tre tappe. Ma ci piace pensare che sono in corso di svolgimento delle novità. Forse Twitter non è il social più diffuso e con il potenziale più alto ma vedremo cosa accadrà. I tifosi da ogni parte del mondo potranno vedere le dirette delle regate. via @volvooceanrace on Twitter