Viareggio la Cna propone un consorzio per la gestione delle banchine

Nelle passate settimane si è svolto un incontro tra istituzioni ed operatori delle nautica della località  toscana.

Adun consorzio formato dalle imprese della nautica la gestione delle banchine delComune di Viareggio. A proporlo è Cna che ha incontrato il Vice Sindaco diViareggio con delega al Porto, Alberto Benincasa in un faccia a faccia perconoscere le intenzioni dell’amministrazione sulla futura gestione dellapuntualità a Viareggio.

“Lagestione delle banchine del Comune – ha spiegato Stephano Tesi, DirettoreProvinciale Cna – deve essere concessa ad un consorzio di imprese formate daicantieri e dalle aziende della nautica. La soluzione consortile è la più adattaa rispondere alla crescente richiesta e pressing delle aziende vista anche lacarenza di spazi-specchi d’acqua. La gestione da parte delle stesse imprese renderebbepiù facile, immediato, meno burocratico il loro utilizzo”.

L’altraquestione centrale per il futuro della nautica, perché è il futuro il momentoche interessa all’associazione, il piano regolatore portuale. “Un documento –ha detto ancora il Direttore Provinciale – a cui il territorio e la nautica èarrivata dopo quasi venti anni di dibattito e discussioni e che non può esserestravolto.  Deve essere ancora attuato eall’appello mancano opere fondamentali come realizzazione del porto turistico, trasferimentomercato ittico e prolungamento Via Coppino”.

“Siamocomunque disponibili a migliorarlo, e modificarlo nei punti che valuteremoessere penalizzanti, ma non buttiamo via e lavoriamo per renderlo migliore”.

Soddisfattal’associazione degli artigiani dell’incontro con il vice sindaco a cui hachiesto un prossimo nuovo incontro per scendere più nei dettagli dei singoliargomenti e problematiche.

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *