I manager UBS aiutano Alinghi?

 Ha destato molto stupore, in questo periodo di crisi economica in cui le banche bloccano l’accesso al credito alle imprese, la decisione di UBS di continuare a credere nella vela e in Alinghi.

 

Ricordiamo che UBS è stata tra le banche più coinvolte nel caso Lehman Brothers e che non poche difficoltà ha avuto in borsa. Ernesto Bertarelli del resto è membro del cda di UBS e quindi l’ipotesi che la sponsorizzazione di Alinghi venisse confermata non è poi così strana.

Ma oggi la notizia che fa eco sulla stampa internazionale, che in un certo senso è anche una notizia di responsabilità, è la decisione dei manager UBS di restituire i bonus, già percepiti, per un controvalore di 70milioni di franchi svizzeri (45milioni di euro). All’annuncio scoppia l’applauso dell’assemblea dei soci: finora i top banker dei grandi istituti si erano limitati a rinunciare a quelli programmati per la fine dell’anno, non a quelli già percepiti. Questo è sicuramente un segnale di responsabilità che molti altri istituti dovrebbero seguire.

Ci piace immaginare la scena di Bertarelli, durante l’assemblea, con il suo sorrisone che applaude!!!Alinghi adesso può anche permettersi di pensare anche al trimarano per la sfida con Oracle: i soldi ci sono!!

Share