UBS: BYE, BYE…COPPA AMERICA

In pochi giorni la "bolla" dei mutui subprime si è trasformata in un vero e
proprio terremoto finanziario, che sta coinvolgendo, a vario titolo, le
principali banche di investimento attive in Borsa in Europa e negli Usa. Dopo
il fallimento di Lehman & Brothers, abbandonata dalla FED, sono ore difficili
anche per la compagnia assicurativa AIG (sponsor di maglia tra l’altro del
Manchester United)….. In Europa sono stati giorni difficili anche per UBS (sponsor delle ultime due
edizioni della Coppa America a supporto del team Alinghi), che ha perso 40
miliardi di dollari ed è passata da 93 mliardi di capitalizzazione di Borsa a
40 miliardi di Usd.
Un risultato di segno "rosso" che non lascia presagire grandi novità nel
marketing nella prossima stagione. Ubs, tra l’altro, ha fatto parte del
comitato organizzatore svizzero nella recente rassegna di EURO2008. Proprio la
vela e gli sport invernali erano diventati le attività di comunicazioni più
importanti per la banca di affari rossocrociata. Dopo l’ottovolante degli
ultimi giorni UBS rischia di uscire da molti investimenti in ambito sportivo,
perchè sponsorizzazioni, marketing e advertising sono i settori a essere più
coinvolti quando viene decisa una cura "drastica" a livello aziendale.

Share