Act2 di Singapore partito

L’Act 2 delle Extreme Sailing Series 2013 è ha preso il via a Singapore sullo sfondo dei grattacieli della downtown, dove è stato allestito l’Extreme Sailing Series Race Village. Il Marina Bay infatti ospiterà gli otto Extreme 40 per i prossimi tre giorni durante i quali si svolgeranno le regate in stile stadio dell’Act 2. Oggi sono state disputate 4 regate, in cui le condizioni meteo, caratterizzate da grandi salti di vento, hanno messo a dura prova le capacità della flotta e hanno reso difficile per i team trovare la giusta formula per affrontare lo stretto campo di regata di Singapore.

Morgan Larson , che a Singapore sostituisce Ernesto Bertarelli come skipper di Alinghi, ha vinto la prima e l’ultima prova della giornata, ma McMillan e il suo team omanita hanno avuto una maggiore costanza nelle prestazioni. McMillan, che ha vinto l’Act1 nelle acque di casa a Muscat in Oman, ha spiegato: ”In realtà, in regata con vento leggero, hai molto più tempo per parlare della situazione e per reagire. E’ necessario mantenere il controllo, essere molto pazienti ed essere sicuri di fare le cose nel momento giusto. E’ bello essere a Singapore e siamo felici di gareggiare vicino a questi grattacieli con tutto il pubblico intorno a guardare. Con queste brezze leggere è abbastanza difficile, ma sono sicuro che appena il vento aumenterà ci sarà spettacolo e non ci sarà molto tempo per pensare a quello che sta succedendo, dovremo regatare come siamo abituati.”

Gli svizzeri di Realteam con skipper Jérome Clerc, vincitore nel 2012 del Campionato dei D35, hanno sfruttato i venti leggeri della giornata al meglio essendo abituati a navigare sui laghi della Svizzera. Tuttavia gli errori in questo circuito si pagano cari e così, la partenza sbagliata all’ultima prova di giornata è costata il podio al team, che ha chiuso in quarta posizione. Roman Hagara, nella conferenza stampa odierna, aveva ammesso che i nuovi talenti entrati nel circuito avrebbero dato filo da torcere al Red Bull Sailing Team e infatti oggi così è stato.

Lo skipper neozelandese Will Tiller, a bordo di GAC Pindar, numero 5 al mondo di match race, al suo debutto nelle Extreme Sailing Series ha dimostrato tutto il suo talento, dopo ottime performance ha infatti chiuso la giornata in terza posizione a pari merito con Alinghi. Il team che corre con i colori nazionali Team Aberdeen Singapore, ha come skipper il più giovane velista della flotta: Scott Glen Sydney. Sydney sta prendendo confidenza con gli Extreme 40 e, dopo una giornata impegnativa, ha dimostrato di apprendere in fretta.

Ma non sono stati solo gli Extreme 40 a fare il loro debutto nelle acque di Marina Bay oggi, Sasha Christian membro del wakeboard team di Red Bull ha intrattenuto i media navigando vicinissima alle imbarcazioni prima della partenza delle regate! Domani la tappa si apre al pubblico e, grazie alla grande promozione dell’evento fatta a livello locale, centinaia di spettatori sono attesi durante i prossimi tre giorni per seguire le regate degli Extreme 40 nel cuore della città e tifare i velisti e il team di casa. La flotta regaterà in due sessioni domani: la prima alle 8.30 ora locale al fine di sfruttare le brezze mattutine, la seconda nel pomeriggio quando sarà possibile seguire le prove in diretta streaming a partire dalle ore 1200 CEST sul sito ufficiale dell’evento.

Share