Alluvione Ligure danni ingenti anche per i cantieri nautici

“I cantieri navali dell’Intermarine sono praticamente distrutti ma ancora non si può fare  una stima precisa dei danni”. Lo ha dichiarato il presidente di Confartigianato La Spezia e vicepresidente di Confartigianato Liguria, Alfredo Toti, commentando le devastazioni causate dall’alluvione che ha colpito ieri il levante ligure. “I nostri addetti -ha aggiunto Toti- stanno visitando le imprese danneggiate, aggiornando la stima di quello che sembra un bollettino di guerra, una catastrofe che, a memoria di spezzino, non si era mai vista nella nostra provincia”.

Secondo il direttore di Confartigianto La Spezia, Giuseppe Menchelli,” è necessario l’intervento immediato e concreto delle istituzioni. Le imprese del nostro territorio -ha sottolineato- sono ancora in attesa dei contributi stanziati per i danni dell’alluvione del 2009. La Camera di Commercio della Spezia ha infatti già predisposto un fondo di garanzia a rotazione di 100mila euro per le imprese danneggiate e il Consorzio marittimo 5 Terre Golfo dei Poeti ha messo a disposizione 5 barche per portare generi di prima necessità alla popolazione e creare un ponte con le zone rimaste isolate a causa del maltempo”.

Share