Anche per il presidente Napolitano “We are ALL in the same boat”

Il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano invia messaggio ufficiale di auguri a Handy Cup per il suo lavoro di costruzione di un network mediterraneo sulle disabilità e lo svantaggio sociale. “I miei più vivi auguri a Handy Cup che ha varcato i nostri confini nazionali per proporre il suo messaggio di solidarietà e di collaborazione nel più ampio ambito Mediterraneo.”  Giorgio Napolitano  Malta emette un francobollo per celebrare l’evento di Handy Cup. Sul francobollo è stato riportato il messaggio augurale del Presidente Napolitano.

Si è aperta, venerdì 9 settembre a Malta la conferenza sulle disabilità e sullo svantaggio sociale nel Mediterraneo. “We are ALL in the same boat” ha riunito Paesi dell’Africa come Marocco, Libia, Tunisia, Egitto, Somalia ed Eritrea e del Medio Oriente come Palestina, Giordania Iraq, Bahrein, Kuwait ,Libano e Turchia sui temi dell’immigrazione e della “primavera araba”, riferiti alle disabilità ed allo svantaggio sociale. Il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha inviato un Suo messaggio ufficiale di auguri all’iniziativa. Il messaggio di auguri e di incoraggiamento è stato stampato sul francobollo emesso a Malta in occasione di questo evento, unitamente a quello del Presidente di Malta Abela.

Ha aperto la sessione dei lavori il Ministro degli Esteri di Malta che ha invitato a considerare l’identico punto di vista tra l’Italia e Malta sulle questioni della disabilità ed ha incoraggiato a seguire su questo piano. L’Ambasciatore Luigi Marras ha evidenziato gli sforzi organizzativi di Handy Cup Onlus, ha ricordato i temi dell’immigrazione, salutando un gruppo di immigrati dell’Eritrea e della Somalia presenti.  
A seguire l’intervento del Presidente di Handy Cup, Mauro Pandimiglio che ha voluto ribadire l’importanza e l’attualità della convenzione N.U. del 2007, rammaricandosi del fatto che ancora siamo lontani da una sua completa applicazione. Nel suo intervento Pandimiglio si è riferito ai temi della primavera araba e a quelli dei flussi migratori, dove in entrambi i casi l’attenzione alle disabilità, allo svantaggio sociale e alla voce dei piu deboli deve essere incoraggiata e maggiormente ascoltata dalle Istituzioni della Regione.
Il Gruppo delle Delegazioni sarà ricevuto al Palazzo Presidenziale a Malta per tornare poi al lavoro delle sessioni tematiche. Domani, domenica, e giornata conclusiva dell’evento, si terrà una regata velica a cui parteciperanno tutte le delegazioni portando un messaggio condiviso e di pace: “Siamo tutti sulla stessa barca”.

 

Tale messaggio parte dal cuore del Mediterraneo proprio nella ricorrenza dell’attentato alle torri gemelle come ha voluto ricordare l’Ambasciatore Marras nel suo intervento.

 

Share