Arrivo con brivido per la Palermo-Montecarlo

La regata Palermo-Montecarlo conclude il suo quarto giorno, seguito alla emozionante notte con l’arrivo (in volata) dei due primi yacht: Esimit Europa 2, il super maxi di Igor Simcic con lo skipper Jochen Schuemann, vincitore in tempo reale, e Team Lauria di Fulvio Garajo e Germana Tognella, on lo skipper Marco Bruni, attualmente in testa (e difficilmente scalzabili) nella classifica in tempo compensato IRC di questa ottava edizione della regata. Giornata di riposo e relax per i due equipaggi grandi protagonisti della regata, che hanno concluso rispettivamente in 62 ore e 47 minuti (Esimit) e 63 ore e 6 minuti (Lauria).

La regata intanto prosegue, con vento sempre leggero che mette a dura prova la resistenza degli equipaggi. Il rilevamento delle 17:30 vede in testa alla flotta ancora in gara Kuka Light: il 42 piedi open di Franco Niggeler timonato da Mitch Booth si trova a 58 miglia dal traguardo e naviga a una
velocità di 6 nodi, ma con la prospettiva di dover virare verso Nord Est per fare prua su Montecarlo. L’arrivo di Kuka Light è stimato per le 3 di questa notte. Alle spalle di Kuka Light segue Foiled!, l’Infiniti 36GT dello skipper Gordon Kay, che veleggia a 7 nodi a 92 miglia dal traguardo, quindi WB Five, l’X-41 con a bordo Pietro D’Alì, che viaggia a 6,7 nodi a una distanza di 96 miglia dall’arrivo. Con questo gruppo si completa la top-5 delle  barche in tempo reale. L’arrivo di Foiled! e WB Five è previsto nella mattinata di domani 22 agosto. A seguire, tutti con prua verso Nord non lontano dalla costa occidentale della Corsica, Bet 1128, il Class 40 del navigatore oceanico Gaetano Mura, a 101 miglia dall’arrivo, che precede l’altro Class 40 Rosa di Mare di Massimo Juris di appena 1 miglio (si profila dunque un’altra volata nel pomeriggio di domani, questa volta per il successo tra i Class 40), ITA15870, il Comet 45S a 105 miglia e Cattivik di Manfredi Miceli, a 115 miglia dal Principato di Monaco.

IL PUNTO SULL’INCIDENTE DEL CORAL
La giornata di oggi è stata intensa per gli organizzatori della regata che hanno seguito da vicino la vicenda dell’equipaggio del Coral, lo Shipman 63 con a bordo 6 velisti russi e 2 austriaci (tra questi Andreas Hanakamp, due partecipazioni olimpiche nel 1996 e 2000 quale prodiere della classe Star), tratti in salvo dalla Guardia Costiera de La Maddalena. Oggi gli 8 sono stati trasferiti in un hotel dell’isola e proprio Hanakamp è stato raggiunto telefonicamente per ulteriori particolari sull’incidente. A quanto pare nel cuore della notte è stato visto del fumo uscire dall’interno della barca, sono stati azionati gli estintori ma è apparso subito che il fuoco si era già diffuso troppo per poter essere battuto. Quindi l’abbandono della barca sulla zattera di salvataggio e il May Day raccolto dalla Guardia Costiera che li ha immediatamente raggiunti e portati a terra in perfetto stato. L’attività degli organizzatori della Palermo-Montecarlo a supporto del “loro” equipaggio sfortunato, ha comportato anche l’attivazione dei contatti con le autorità consolari e con l’ambasciata russa, per le procedure di rimpatrio dei velisti.

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *