Che prestazione al mondiale Velisti disabili

Nessuna regata disputata oggi nell’ultimo giorno del Campionato del Mondo Velisti disabili a causa del forte vento che ha raggiunto i 30 nodi in raffica. En plein dell’Italia che si qualifica per le Paralimpiadi 2012 in tutte e tre le classi: 2.4mR, Skud 18 e Sonar. Il Coordinatore Tecnico delle tre classi paralimpiche e tecnico della classe Sonar Giuseppe Devoti ha tracciato un bilancio della manifestazione: “Siamo veramente contenti della prestazione dei nostri atleti. Nello classe Skud i risultati sono andati oltre ogni previsione. Dopo il debutto di Marco Gualandris e Marta Zanetti allo Skandia Sail for Gold con un buon 9° posto, qui abbiamo chiuso quinti overall, qualificandoci quarti per nazione. Una grande soddisfazione che ci spronerà a lavorare duro nell’anno che ci separa dalle Paralimpiadi di Londra 2012.

Nella classe Sonar il livello era veramente molto alto: basti pensare che gli israeliani che hanno vinto il Mondiale, allo Skandia Sail for Gold poche settimane fa avevano concluso in decima posizione. La nostra squadra è in costante crescita e lavoreremo per entrare in zona medaglia. Un plauso particolare poi a Cristiano d’Agaro che con il 17° posto in classe 2.4mR ha qualificato l’Italia ai Giochi Paralimpici 2012. Fabrizio Olmi, l’atleta che ha vinto il percorso di selezione nazionale e che quindi parteciperà alle prossime Paralimpiadi, ha avuto problemi con l’imbarcazione nel giorno di vento forte: la barca si è riempita d’acqua e si è dovuto ritirare. I nostri programmi futuri? Continueremo a lavorare a tempo pieno una decina di giorni al mese sempre con programmi personalizzati.”

Classe Skud
Conclusione in bellezza anche per Marco Gualandris (AVAS Lovere) e Marta Zanetti (CV Alto Adriatico) che con un quinto e secondo posto nel giorno finale di regate, chiudono al 5° posto overall con i parziali RDG/4-3-4-(11)-5-6-9-8-5-2 a 46 punti. La coppia britannica Alexandra Rickham – Niki Birrell si aggiudica la medaglia d’oro, argento per gli statunitensi Jennifer French – Jean-Paul Creignou e bronzo per Daniel Fitzgibbon – Liesl Tesch.

Classe Sonar
Buon risultato per Giorgio Zorzi (SC Garda Salò) – Massimo Dighe (GS Fiamme Azzurre) – Paola Protopapa (CC Aniene) che chiudono al 9° posto overall, in costante crescita. (parziali 7-9-(15)-8-6-11-9-11-8-4 e 73 punti). Vincono la medaglia d’oro gli israeliani Cohen-Vexler-Efrati a 34 punti. Argento per Robertson-Stodel-Thomas (GBR) a 38 punti e bronzo per i norvegesi Wang Hansen-Kristiansen-Solberg.

Classe 2.4mR
Cristiano d’Agaro (CV Alto Adriatico) chiude al 17° posto con 175 punti e i parziali 9-21-24-15-21-(30)-16-11-18-30. Fabrizio Olmi (AVAS Lovere) è al 26° posto (parziali 14-37-31-12-10-14-DNF-(DNS)-33-15) e Cristian Tarasco (LNI Milano) è 29° (24-34-32-18-24-28-25-24-13-(37)). Medaglia d’oro per Thierry Schmitter (NED) con 27 punti, argento per il connazionale Andre Rademaker a 39 punti e bronzo per la britannica Helena Lucas a 52 punti.

Al termine del Campionato del Mondo IFDS per Velisti Disabili, queste le nazioni che si sono qualificate per partecipare alle Paralimpiadi del 2012.
2.4mR – GBR, NED, GER, CAN, FRA, NOR, DEN, GRE, USA, NZL, FIN, ARG, AUS, ITA
SKUD 18 – GBR, USA, AUS, CAN, SIN, MAS, NZL, ITA, ISR, ESP, BRA, FRA
Sonar – GBR, NED, GER, ISR, GRE, FRA, ITA, NOR, USA, IRL, AUS, CAN, AUT, JPN

A Weymouth erano presenti Giuseppe Devoti, Coordinatore Tecnico delle tre classi paralimpiche e tecnico della classe Sonar, Fabio Barbieri e Filippo Maretti, tecnici della classe 2.4 mR, Giulio Comboni, tecnico della classe Skud 18 e il Consigliere Federale Rodolfo Bergamaschi.

Share