Dall’Oscar all’Oceano, Luca Tosi è pronto

Dopo la parentesi cinematografica con Ron Howard, il velista veneziano rientra in regata con il Mini 650 Jolly Roger in coppia con Massimo Ciccarelli. Luca Tosi ritorna in se, anzi rientra nel suo vero personaggio e ritorna a fare il velista dopo la inaspettata parentesi da attore nel film del regista premio Oscar Ron Howard, In the Heart of the Sea. Un esordio importante che non ha comunque cambiato le priorità di vita di Luca che, una volta terminate le riprese del film, è stato impegnato nella preparazione del Vor 70 Maserati di Giovanni Soldini.  “Un’esperienza formativa anche quella – commenta Luca Tosi – perché vicino ad un grande campione come Giovanni e ad un team esperto come il suo ho potuto imparare tanto”. Ma il cinema non è stato proprio abbandonato. ”Ho avuto delle proposte per una serie dedicata tv dall’Inghilterra sempre legata al mare. Forse il mio look da naufrago è piaciuto, e magari è stato davvero realistico perché so per esperienza diretta cosa vuol dire (naufragio durante il tentativo di record in Atlantico su catamarano non abitabile – ndr) , ma ora non vedo l’ora di tornare in regata e cosa c’è di meglio che il mio vecchio amore per il Mini 6.50 per ricominciare?”.

 

Luca sarà presente alla partenza dell’Arcipelago 650 domani a Talamone, in coppia con Massimo Ciccarelli a bordo Jolly Roger 538.

“L’Arcipelago 650 è una delle prime regate della stagione – commenta Ciccarelli – e ci permette di confrontarci con il resto della flotta. Con Luca Tosi ci siamo trovati subito bene e speriamo di portare a termine una bella regata su questo percorso che, a prescindere dal meteo, è senz’altro impegnativo”.

L’Arcipelago 650  parte da Talamone, lascia a dritta le Formiche e Giannutri per poi risalire verso nord a Capraia. Nel ritorno, la flotta dovrà avvicinarsi di nuovo a terra per passare nel canale di Piombino, e proseguire liberamente fino al traguardo.

Share