DHL Express, la vela come focus nel 2017

Una delle aziende che maggiormente sta investendo nello sport in generale (CONI) e nella vela in particolare (Este24, Middle Sea Race) è DHL. Il corriere di origine tedesca opera in Italia con una propria branch, DHL Express in Italia che gestisce un network logistico composto da 11 basi, con una flotta di mezzi composta da 16 aerei e 2.200 veicoli. Questo network tentacolare poi si collega al resto del mondo. Da segnalare che DHL Express per prima in Italia ha creduto al concetto di smart cities utilizzando veicoli elettrici, biciclette, triclò, auto ibride per la forza di vendita. Il concetto “smart” per sua natura si coniuga con la vela e per questo motivo l’azienda ha prima messo un piede nella classe Este24, diventando partner per la logistica, proseguendo poi con altre regate fino a giungere con la sponsorizzazione di un team alla Rolex Middle Sea Race. Prima della partenza per questa regata SailBiz ha posto qualche domanda al presidente e amministratore delegato di DHL Express Italia, Alberto Nobis, per capire la strategia e lo sviluppo della presenza in questo sport. 

 

SailBiz: Dottor Nobis,  DHL ha fatto il suo debutto nella vela diventando partner di un circuito di monotipi (Este24) Ora la grande vela d’altura. Quali sono i valori che DHL vede nel mare?

Alberto NobisLa vela è uno sport che abbiamo sposato da tempo perché in linea con il nostro impegno quotidiano nella sostenibilità ambientale, e il successo della nostra attività che si fonda su una forte condivisione di valori quali il gioco di squadra, la precisione e l’attenzione al miglioramento continuo che guidano ogni giorno il lavoro delle nostre persone. L’essere protagonisti sui campi di regata ci aiuterà a comprendere le esigenze del settore nautico, che vogliamo supportare nello sviluppo anche internazionale, mettendo a disposizione la nostra esperienza e la capillarità del network in tutto il mondo. 

SB: E’ previsto un budget mirato per la vela nel 2017? Avete attivato iniziative particolari a supporto della sponsorizzazione?

AN: Sì, abbiamo stanziato un budget.  La sponsorizzazione di Adelasia di Torres ci vedrà partecipare alle seguenti manifestazioni:

  • 151 Miglia – Livorno/Punta Ala – 1/3 Giugno 2017;
  • Giraglia Rolex Cup – San Remo/St. Tropez/Genova – 11/17 Giugno 2017
  • Regata del 50° Yacht Club Costa Smeralda – 10 Settembre Porto Cervo
  • Un altro paio di eventi di rilevanza sportiva, in via di definizione, in base ai calendari federali

SB: Dopo l’esperienza con il CONI per Rio, avete intenzione di investire anche in altri sport?

AN: Ci piacerebbe continuare con il CONI. La vela è per il momento il focus per il 2017.

SB: DHL nel mondo supporta altri Comitati Olimpici? Come valuta l’esperienza di Rio?

AN: Attualmente no; in passato alcune Country del network DHL hanno supportato il rispettivo Comitato Olimpico nazionale ma non ho notizia di partnership ancora in corso. La nostra esperienza  a fianco del CONI per Rio è stata meravigliosa.  Con grande orgoglio abbiamo creato un progetto per accompagnare gli Atleti Olimpici a Rio, allestire CASA ITALIA e organizzare un’iniziativa solidale.   

A partire da marzo 2016 in DHL Express abbiamo creato un Team di lavoro interfunzionale collaborando con la Divisione DHL Global Forwarding del nostro Gruppo Deutsche Post DHL.  Il Team ha sviluppato, insieme a CONI, il progetto per CASA ITALIA.  Il piano di attività era complesso: dalla consulenza doganale al ritiro, invio, sdoganamento, e magazzinaggio fino alla consegna presso CASA ITALIA.  Abbiamo gestito il trasporto degli arredamenti, degli impianti, delle attrezzature Mediaset e delle divise di Armani per gli Atleti. 

Non volevamo inoltre rimanere indifferenti rispetto alle condizioni di povertà estrema che altre persone soffrono, proprio accanto a dove milioni di persone hanno passato momenti di spensieratezza. In questo contesto, in DHL Express abbiamo supportato CONI e ActionAid nella raccolta fondi presso le nostre Persone per aiutarli nel loro progetto a favore delle favelas di Rocinha e di Ciudade de Deus.  Abbiamo donato una cifra superiore ai 15.000 euro.  Attraverso la Partnership ‎con il CONI abbiamo voluto arricchire le piattaforme internazionali con un asset italiano di primo piano.

La missione di DHL: Connettiamo il mondo per te, con cura, ora, per favorire il potenziale di tutti.  Questa missione ben si sposa con il mondo dello sport, che connette le persone attraverso i secoli, a tutte le latitudini e longitudini, per esprimere il potenziale che risiede in ciascuno di noi.

Lo Sport mette inoltre in campo valori per noi fondamentali: rispetto, trasparenza, eccellenza, spirito di squadra e sacrificio e l’importanza dell’apporto di ciascuno all’interno di quella squadra. 

Creare Partnership come queste, fondate su valori comuni, significa connettere sempre più la nostra azienda con il mondo, espandendo le nostre opportunità di crescita, favorendo il potenziale di tutti: dei nostri clienti e dei nostri collaboratori.

La nostra Partnership  coincide con la missione di favorire progetti per la diffusione della pratica e della cultura sportiva a tutti i livelli della società; significa promuovere le eccellenze del nostro Paese in tutto il mondo, con uno sguardo speciale ai giovani perchè puntare su di loro significa puntare sul nostro futuro.

SB: Quale sarà l’obiettivo minimo da raggiungere alla Middle Sea Race?

AN: Vincere

Per la cronaca il tema ha chiuso con un fantastico terzo posto

Nel company profile aziendale si legge: Elemento centrale della strategia di DHL è il Cliente.  La cultura incentrata sul Cliente ci permette di orientare tutta l’organizzazione, la più grande rete logistica al mondo, verso un unico obiettivo: la soddisfazione delle esigenze del Cliente. Questo approccio condiviso ci permette di ascoltare le necessità del mercato, offrire soluzioni flessibili studiate per il Cliente, di continuare a crescere.  Deliziare i nostri 70.000 clienti è possibile attraverso la professionalità e la cura delle nostre persone.  Sono infatti le persone che fanno la differenza in un settore altamente competitivo come il nostro: sono i nostri 1900 corrieri, 500 addetti del CS, 300 venditori che con la loro passione e competenza aiutano gli oltre 30.000 clienti che giornalmente ci affidano le loro spedizioni a realizzare i propri sogni.  

Ma non basta.  Per creare le condizioni ideali al trasporto internazionale i nostri clienti possono contare su oltre 325.000 specialisti della logistica, che ogni giorno sono impegnati nell’offrire al mercato le migliori soluzioni in grado di semplificare e migliorare le loro vite. 

Il Gruppo Deutsche Post DHL, che è quotato alla borsa di Francoforte con un fatturato di oltre 59 miliardi di Euro, è leader mondiale del settore della logistica, grazie a expertise in grado di coprire ogni esigenza di logistica e trasporto. Offriamo infatti un porfolio di servizi senza uguali che spaziano dalle spedizioni nazionali e internazionali, a quelle espresse internazionali, al trasporto aereo, marittimo, su gomma  fino alla gestione della catena logistica in ambito industriale