Dopo il giudizio del mercato arriva il giudizio del tribunale per Aicon

Il Tribunale di Barcellona Pozzo di Gotto (Messina) ha ammesso al concordato preventivo il principale asset del gruppo siciliano, la Aicon Yachts, già in liquidazione, da un paio di mesi. A scrivere la parola fine sull’ultimama nata, della holding specializzata nella costruzione di yacht e imbarcazioni di lusso, sono stati gli stessi giudici del tribunale siciliano che ha accolto, non solo la richiesta dell’avvocato Bonaventura Candido, legale di 40 dei 60 ex dipendenti della società, ma anche quella dei liquidatori. Professionisti, questi ultimi, che di fronte a 900 mila euro di debiti e all’assenza di qualsiasi prospettiva di rilancio, hanno preferito gettare la spugna.

Con questa scelta termina definitivamente la storia dell’azienda che per anni era stata considerata nel settore come caso di successo, grazie alla sua veloce espansione e il fiore all’occhiello dell’imprenditoria locale e di Confindustria Messina. 

Share