Doppietta e leadership per Quantum Racing

Nella prima giornata di regate al Trofeo di Marsiglia, caratterizzata da un campo difficile ricco di salti di vento, Quantum Racing vince due prove su tre e balza al comando della classifica, a pari merito con Matador. Vittoria di giornata anche per Bribon. Male Emirates Team New Zealand, segnali di miglioramento, invece, per Luna Rossa.
Si conferma altamente imprevedibile il campo di regata della rada sud di Marsiglia, con molti salti di vento e tanto lavoro per i tattici. A spuntarla nella prima giornata del Trofeo di Marsiglia è Quantum Racing, capace di andare a vincere oggi ben due gare su tre, conquistando così la testa della classifica. Una leadership, con 10 punti, condivisa con l’argentino Matador.

Vittorie e continuità
Il team di Terry Hutchinson ha dunque messo la propria firma su questa giornata di regate, grazie a due prove intense condotte senza errori. Rammarico, per gli americani, solo per il risultato nella prima regata, chiusa all’ottavo posto. Discorso differente per Matador: niente vittorie per la barca con a bordo Francesco Bruni e Vasco Vascotto, ma grande regolarità di risultati, con due terzi e un quarto. Il team argentino conferma dunque quanto di buono fatto a vedere negli ultimi giorni del Trofeo del Portogallo.

Conferme franco-tedesche
E conferme sono arrivate anche dal team franco-tedesco di Audi A1 powered by ALL4ONE, con due ottimi secondi posti conquistati oggi. Il nono posto ottenuto nella seconda regata, non ha però permesso a Schuemann e compagni di andare oltre al gradino più basso del podio in classifica generale, condiviso a 13 punti con i britannici di Cristabella.

Sorpresa spagnola
Segnali positivi per Bribon, che dopo le delusioni di Cascais si rifà nella prima giornata di Marsiglia, conquistando a sorpresa anche una vittoria in gara uno. In virtù dei piazzamenti nelle altre due regate, chiuse entrambe all’ottavo posto, gli spagnoli si piazzano momentaneamente in quinta posizione, a pari merito, con 17 punti, con Synergy.

Luna Rossa a sprazzi
Due quinti posti nelle prime due prove e un decimo nell’ultima, lo score di oggi per l’italiana Luna Rossa. La barca timonata qui a Marsiglia da Lorenzo Bressani, ha dunque mostrato segni di miglioramento rispetto a Cascais, gareggiando, nelle prime due regate, sempre a ridosso dei team di testa. Per Luna Rossa, dopo la prima giornata, ottavo posto in classifica a 20 punti.

Defaillance Kiwi
Giornata no per Emirates Team New Zealand, che con un decimo, un sesto e un quinto posto, chiude il primo giorno con 21 punti, addirittura in penultima posizione. Per Dean Barker e compagni qualche scelta tattica sbagliata e un po’ di sfortuna (rottura dello spinnaker in gara due). Peggio dei Kiwi, hanno fatto solo gli svedesi di Artemis, con Paul Cayard che non è riuscito a portare il proprio equipaggio oltre a un settimo, un decimo (seguito dal ritiro dopo la fine per uno stampo mancante sullo spinnaker) e un nono posto. Per loro, ultima posizione ora a 27 punti.

Nella GP42 Series, Paolo Cian lascia la vittoria della practice a Iberdrola
Madrid Caser-Seguros domina la practice race della GP42 Series, ma per scaramanzia decide di non passare il traguardo lasciando la vittoria ai secondi classificati, gli spagnoli di Iberdrola. Ottima prova per Paolo Cian e compagni, abili a sfruttare i salti di vento del campo di regata. Dietro a Iberdrola, secondo posto per i campioni in carica di Islas Canarias Puerto Calero, davanti a Peninsula Petroleum e all’italiana AIRISESSENTIAL, con Gabriele Benussi alla tattica.

Share