GabrioGarmin…qualcuno che si differenzia c’è!

{mosimage}
Questa iniziativa ci piace segnalarla perché è una bella azienda italiana che si lega ad un campione italiano che nell’immediato futuro può fare bene, già a Pechino, forte di una maturità acquisita. E’ il caso di Garmin che ha deciso di legarsi a Gabrio Zandonà il talentuoso velista di Ostia, già campione mondiale 470 e alla sua seconda olimpiade. Cercando nei circoli velici italiani ci sono numerose belle promesse della vela che potrebbero far fare bella figura alle aziende italiane!!!
Perché si va sempre in cerca del campione affermato, anzichè crescersi i propri campioni?

Forse perché si rischia di meno? Se si, si innova anche di meno!
In realtà il grande campione è più costoso e ti dà il ritorno di immagine nel breve. Invece il giovane campione è una promessa a lungo termine, quindi garantisce un’immagine più solida nel tempo….Oltre a Gabrio segnaliamo alle aziende italine che leggono SailBiz Flavia Tartaglini: a queste Olimpiadi ha lasciato il posto ad Alessandra Sensini, ma sentiremo parlare molto bene di lei.

Il conto alla rovescia per le Olimpiadi di Pechino è già iniziato e mentre contiamo i giorni per seguire gli atleti italiani alla conquista della Cina, loro, i veri protagonisti, sono già nel pieno degli allenamenti. Garmin, azienda leader nel settore della navigazione satellitare, ha dotato Gabrio Zandonà, timoniere per la categoria delle derive 470 maschili, della cartografia per i campi di regata delle prossime olimpiadi: uno strumento indispensabile per prepararsi adeguatamente alla trasferta cinese.
La FIV – Federazione Italiana Vela –, che partirà con un team dalle grandi ambizioni alla volta della Cina, ha scelto Gabrio Zandonà e Andrea Trani come sue “punte di diamante” in quella che è una delle categorie più tecniche della vela.
L’equipaggio, già campione del mondo, sarà protagonista delle regate che si terranno a Qingdao, sul Mar Giallo, la città che ospiterà tutto il programma olimpico ufficiale delle regate.
Per affrontare al meglio il campo di regata, Zandonà ha scelto Garmin come “timone” nei suoi allenamenti: l’atleta
ha voluto per la sua preparazione l’innovativa cartografia BlueChart g2 Vision, cartografia nautica esclusiva di Garmin oramai punto di riferimento mondiale in questo specifico settore. Un gommone dotato di chartplotter Garmin serie 5000, innovativi prodotti con schermi touch screen, impermeabili e dall’utilizzo intuitivo, seguirà passo dopo passo gli allenamenti dell’equipaggio, monitorando i campi di regata: il plotter permetterà lo studio approfondito di tutti gli elementi necessari per una conoscenza
accurata della zona in cui si svolgeranno le regate. Zandonà avrà così a disposizione la tecnologia più avanzata, per studiare nei minimi dettagli un tratto di mare non familiare e prepararsi al meglio in vista delle regate. ??«Sono davvero soddisfatto di aver scelto Garmin come partner per la mia scommessa olimpica, perché è il leader delle tecnologie più avanzate nella nautica – ha detto Gabrio Zandonà prima di partire alla volta di Pechino

Share