Garmin e Melges insieme per sviluppo prodotti

Garmin Italia, una società di Garmin Ltd. (NASDAQ: GRMN), leader mondiale nella navigazione satellitare, annuncia la partnership con Melges Europe per lo sviluppo congiunto di una serie di prodotti da regata, adatti a tutti, dagli appassionati fino a prodotti più sofisticati per i professionisti. In occasione della tappa di Gaeta – conclusasi domenica 14 Aprile 2013, Melges Performance Sailboats hanno annunciato la partnership.   Garmin, leader mondiale nella navigazione satellitare e nella tecnologia GPS ha infatti scelto la classe Melges 32 per testare su uno dei più impegnativi campi di regata quatix, l’innovativo orologio sviluppato per la nautica, leggero e impermeabile con ricevitore GPS integrato, con funzione distanza dalla linea di partenza (fondamentale per i prodieri), funzionalità  wireless per il controllo remoto della strumentazione di bordo e condivisione dei dati NMEA 2000.

Il nuovo orologio è stato testato con successo per la prima volta in regata direttamente da Federico Michetti a bordo di Bombarda Racing.

Federico Michetti, Presidente di Melges Europe, al termine delle regate che ha disputato su Bombarda Racing, ha espresso tutta la sua soddisfazione: “Abbiamo cominciato nel migliore dei modi in una location perfetta la stagione 2013 con una partnership importante. Il test di Quatix è avvenuto in situazioni “tiratissime”: 16 equipaggi in linea di partenza, ovviamente tutti insieme. Quatix grazie alle funzioni REGATA ed in particolare a quella dedicata alla distanza dalla linea di partenza virtuale e con la funzione di sincronizzazione countdown, hanno permesso al nostro prodiere di registrare esattamente la distanza e la velocità da mantenere per tagliare nel momento esatto la linea di partenza. In piena regata, invece, le funzioni rotta sulle mure opposte hanno reso il quatix uno strumento impareggiabile e soprattutto leggerissimo. Questo orologio è perfetto anche per classi differenti come derive e catamarani. Qui il problema della gestione dei pesi a bordo, strategica, è risolta grazie ad un semplice orologio da polso!”.

Share