Gli organizzatori dell’AC corrono ai ripari

Voci di banchina affermano che sono possibili delle modifiche al formato degli eventi della 34 America’s Cup e che sono attualmente oggetto di esame preliminare da parte degli organizzatori. Secondo il quotidiano Independent, attualmente si stanno studiando delle modifiche al formato degli eventi e al regolamento. L’America’s Cup Evento Authority (ACEA), ha già annunciato la partecipazione di 14 sfide che in linea teorica soddisfano i requisiti finanziari necessari.  ACEA ha sempre detto che non si aspetta che tutti i 14 aspiranti team parteciperanno alle World Series. Il Challenger of Record, con sede a Roma Club Nautico di Roma e il suo team Mascalzone Latino, hanno già abbandonato. Tra i 14 pare che la Germania, è stata respinta dagli scrutatori a San Francisco.

Ma, mentre il nuovo Challenger of Record, il Royal Yacht Club (Artemis) e il New Zealand Yacht Squadron di Emirates Team New Zealand, sono visti come partecipanti certi solo la sfida di China Team pare abbia i requisiti per essere definito “certo”.
Un altro team italiano sostiene di aver pagato la entry fee di $200.000 così come Team Sud Corea. Il team australiano invece deve ancora regolarizzare il pagamento.

In tutta questa incertezza un annuncio è previsto per domani mercoledì 1 giugno, in cui pare sarà annunciato il nome delle squadre partecipanti per la stagione 2011. Iain Murray, amministratore delegato di ACEM, ha nel frattempo dichiarato che probabilmente verrà rivista la norma che prevede sanzioni per chi non ha rispettato la scadenza del 31 marzo. Molti ritengono che il numero potrebbe scendere da 14 a 6 o 7.

Vedremo, fatto sta che gli organizzatori devono comunque rimodellare il sistema altrimenti sarà un evento per pochissimi e per quanto Russell Coutts abbia avviato la rivoluzione….forse la rivoluzione non ha tempi ancora maturi.

Share