Il Nautic Sud è incompatibile con l’America’s Cup

Rigettata la rischiesta di esposizione a mare del salone del turismo nautico. il patron Ferrara: “Sarà un evento compresso ma si farà lo stesso alla Mostra d’Oltremare” L’Autorità portuale ferma NauticSud “Incompatibile con Coppa America” Il salone del mare NauticSud. “NauticSud incompatibile con le prove preliminari di Coppa America”. L’Autorità portuale rigetta la richiesta di esposizione a mare dal 14 al 22 aprile 2012 per NauticSud il salone del turismo nautico. Ma Nauticsud, fa sapere il patron della manifestazione, Lino Ferrara si terrà comunque, sempre nella stessa settimana, anche se “compressa” nella parte di esposizione a terra della Mostra d’Oltremare “rinunciando per quest’anno alla parte a mare, grazie alla quale è cresciuta negli anni ponendosi subito dopo il Salone di Genova”.

Da Repubblica – “L’evento Nauticsud ha già avuto modo in passato di dimostrarsi un valido strumento di marketing territoriale attirando nei nove giorni di manifestazione nel capoluogo campano migliaia e migliaia (oltre centomila visitatori nell’ultima edizione) di appassionati di turismo nautico provenienti da varie aree geografiche per ammirare e provare il meglio delle produzioni della cantieristica Campana valorizzata in un contesto di competitor Internazionali”, si legge in una nota.

“Fa molto riflettere la scelta di puntare tutto su un evento nautico che avverrà in maniera “episodica” quale appunto le prove della Coppa America, che comprimendo NauticSud, che vanta una tradizione di ben 43 anni e si svolge periodicamente con cadenza annuale va contro i criteri di strutturalità degli investimenti perché durino nel tempo sviluppando stabilmente l’economia e l’occupazione. Sono infatti
questi i criteri di assegnazione dei fondi Por cui si sta avvantaggiando una manifestazione nautica che si svolgerà in maniera episodica a danno di un’altra manifestazione nautica che vanta una tradizione di 43 anni ed ha cadenza annuale stabilmente”, commenta Ferrara.

“Quale sarebbe stato il destino di NauticSud se si fosse avvantaggiata della stessa attenzione istituzionale delle prove della Coppa America non è difficile immaginarlo. Avrebbe di certo conteso la leadership al Salone di Genova che oggi soffre di gigantismo con la contrazione del mercato nautico.

Purtroppo”, continua Ferrara,  “ci proviamo a fare i conti con una città in cui si possono realizzare solo opere precarie e provvisorie (o presunte tali) mentre i fondi della Comunità Europea possono essere impegnati solo per progetti strutturali e durevoli nel tempo per sviluppare economia ed occupazione.
Sono oltremodo rammaricato”, conclude Ferrara,  “dal comportamento poco corretto e leale del legale rappresentante della società di scopo per la realizzazione delle prove di Coppa America,  Paolo Graziano anche presidente dell’Unione Industriali di Napoli, che ad oggi ancora non ha ritenuto opportuno avvisare preventivamente chi tutti i giorni lavora per un’altra manifestazione Nauticsud”.

Share