Il primo cinese non sulla luna, ma alla VOR

L’anno della tigre per Teng Jiang He, il primo velista cinese della Volvo Ocean Race. E’ un uomo d’affari di 37 anni conosciuto con il soprannome di Tiger (tigre) ha cominciato la sua carriera velica solo lo scorso anno e diventerà il primo velista cinese a competere nella Volvo Ocean Race 2011-12 come componente dell’equipaggio di Team Sanya. Team Sanya è diventato il primo team cinese a prendere parte nella Volvo Ocean Race quando ha annunciato la sua partecipazione nel corso di una conferenza tenutasi a Pechino lo scorso giugno, e immediatamente lo skipper Mike Sanderson si è messo alla ricerca di quello che potrebbe diventare lo Yao Ming (il celeberrimo giocatore di basket, idolo dello sport cinese) della vela.

Teng, che è nato in un piccolo villaggio agricolo nel nordest ai confini con la Russia, è il fondatore di una società di costruzioni di successo ed è salito per la prima volta su una barca a vela nel maggio 2010. Dopo un periodo di prova di cinque settimane con Team Sanya, incluso un duro battesimo del fuoco nella Rolex Fastnet Race, Mike Sanderson si è convinto ad offrire a Teng la chance di una vita.

“La Volvo Ocean Race è una regata durissima, io ero alla ricerca di qualcuno che avesse sia le capacità che l’atteggiamento giusto per contribuire alle prestazioni del team” ha dichiarato Sanderson, che portò alla vittoria ABN AMRO ONE nell’edizione 2005-06, per la seconda volta nella sua carriera “Tiger è senza dubbio quel qualcuno. Fin dal primo giorno ha impressionato tutti, è determinato, concentrato e ha una incredibile fame di apprendere in tutti i campi, sia in mare che a terra.”

Per prepararsi alla regata, Tiger ha passato due ore al giorno in palestra e altre dieci al lavoro con l’equipaggio. Per rilassarsi la sera ha guardato dei video delle precedenti edizioni della Volvo Ocean Race mentre i suoi compagni, molti dei quali provengono dalla Nuova Zelanda come Sanderson gli hanno insegnato uno strano mix di inglese e maori, fra cui il tipico saluto “Kia ora mate!” (Ciao amico!”) “E’ vero, la vela non fa parte del mio passato e non ho l’esperienza degli altri, ma ho una grande passione per questo sport. Mi tengo in forma e credo di essere pronto per la sfida” dichiara Tiger, che prima di immergersi nella vela era a capo di una società di costruzioni con 300 dipendenti. “Sono anche fiero di navigare con Team Sanya, il primo team cinese della storia della regata. E’ un giorno molto speciale per me, un sogno che diventa realtà. Spero che molti cinesi traggano ispirazione per imparare ad andare a vela e spero che molti miei compatrioti verranno a visitare Sanya che i meravigliosi colori della nostra barca cercano di promuovere.”

Tiger debutterà nella regata il 29 ottobre prossimo ad Alicante. Nella scorsa edizione era presente un cittadino cinese Guo Chuan con il ruolo di Media Crew Member a bordo di Green Dragon, ma non rientrava quindi nella categoria dei velisti.

Team Sanya è uno dei sei team confermati per la Volvo Ocean Race 2011-12. Gli altri team iscritti sono Abu Dhabi Ocean Racing CAMPER with Emirates Team New Zealand, Groupama sailing team, PUMA Ocean Racing powered by BERG Propulsion e Team Telefónica.

Profilo di Tiger Teng Jiang He:

–       Teng Jiang He è nato nella provincia nordorientale della Cina il 21 luglio 1974.

–       A18 anni ha ottenuto il diploma di scuola superiore è si è trasferito a sud, a Guangzhou.

–       Ha fondato una società di costruzioni che impiega centinaia di operai

–       E’ sposato e ha due figli, di tre anni e sei mesi

–       Appassionato di automobili, ama anche giocare a golf nel tempo libero

–       Ha cominciato and andare a vela nel 2010 su barche molto diverse, sia inshore che d’altura

–       A bordo di Team Sanya coprirà l’impegnativo ruolo di grinder

–       Ha descritto la partecipazione alla Volvo Ocean Race come un sogno e spera di poter essere d’ispirazione ai suoi connazionali

–       “Per me questo è un sogno diventato realtà, un dream team, un grande skipper, un grande equipaggio e una barca meravigliosa.”

Share