Imperia ospita il raduno MotorYacht d’epoca

Nella splendida cornice ligure fanno bella mostra di sé i gioielli del mare
La  prestigiosa manifestazione che si alterna a “vele d’epoca” con cadenza biennale torna, come tutti gli anni dispari, per la sua  5^ edizione,  nel prossimo mese di Settembre.

Fiore all’occhiello degli eventi organizzati da ASSONAUTICA, conferma Imperia capitale del Mediterraneo, con un interesse e una partecipazione sempre crescente grazie alla calda accoglienza, la meravigliosa ospitalità, il grande sforzo organizzativo ma anche e soprattutto il grande, smisurato e mai trascurato amore  per il mare.
 
L’ormai immancabile raduno di Yacht d’epoca a motore, coinvolge motoscafi e rimorchiatori da sogno con almeno 25 anni di “anzianità”.
Sono loro le star indiscusse, meravigliosi gioielli, testimonianze di un opulento passato, maestosi messaggeri di uno stile e un design che va oltre le mode e le epoche. Che si prestano a condividere le proprie magnificenze. Che ospitano addetti ai lavori, amanti del genere o semplici curiosi nei loro saloni sfarzosi, nelle loro stanze tutte cristalli e broccati per un salto nel passato dal sapore decisamente principesco.
Molte le imbarcazioni che hanno saputo mantenere materiali e costruzioni originali, ma molte anche quelle in cui si è sapientemente riuscito a far convivere gli antichi fasti con le più moderne e tecnologiche attrezzature.
Un importante appuntamento per armatori, operatori del settore, manager e broker provenienti da ogni parte del mondo, ma anche un momento di svago per tutti grazie agli eventi collaterali che la rendono una manifestazione viva e piena di intrattenimenti di ogni genere.

L’ultima edizione ha visto partecipi circa una trentina di imbarcazioni, tra cui nomi fra i più famosi yacht d’epoca: il prestigioso S.S.Delphine di 78 metri, nato a Detroit (USA) nel 1921, sul quale salirono Churchill, Roosvelt e Molotov per preparare il famoso trattato di Yalta, e ora  frequentato da Bono degli U2, Schumacher e Kylie Minogue, l’Over the Rainbow del 1930 del grande artista belga Jean Michel Folon, il Meltemi del 1931 di 38 metri che tanto ha ispirato Elton John e l’ex rompighiaccio Prometej presente con l’armatrice, una  famosa stilista italiana.

Mostre, incontri, dibattiti, sfide culinarie, spettacoli musicali, appuntamenti serali e molto altro.
Calata Cuneo e l’intera Oneglia sono parte integrante della manifestazione che coinvolge ogni angolo e ogni realta’ del paese per una manifestazione che vuole fondersi con la terra che la ospita fino in fondo e non limitarsi a uno sfoggio di sfarzi distaccato e immobile.

Per informazioni  www.assonautica-im.it

Share