Interessante partnership tra Barcolana ed il cantiere Elan

 Per promuovere la Barcolana in tutta Europa, l’organizzazione ha deciso di legarla a una tipologia di imbarcazione che ben rappresenta lo spirito dell’evento, perfetta per partecipare in famiglia e con gli amici alla più affollata regata del mondo. Il presidente della Società velica di Barcola e Grignano, Vincenzo Spina e Luigi Coretti di Adria Ship, quale importatore Elan per l’Italia, hanno annunciato, in occasione del Salone di Genova l’accordo siglato per la brandizzazione, con il marchio Barcolana, dell’Elan 310. Il prototipo della “versione speciale” del nuovo scafo prodotto in una serie limitata dalla Elan è già ormeggiato alle banchine del Salone di Genova, con lo speciale design dedicato alle duemila vele che compongono la storica regata di Trieste e che la rendono nota in tutto il mondo.

La collaborazione tra Barcolana ed Elan prevede, oltre a un accordo di carattere economico, una forma di promozione congiunta nei principali saloni nautici europei: il nome della Barcolana sarà unito a quello di Elan a Dusseldorf, Parigi e Londra nel 2012, e in tutti i porti in cui gli Elan 310 Barcolana troveranno ormeggio, grazie a una grafica ben visibile.

“Siamo molto soddisfatti di questa operazione di collaborazione – ha spiegato il presidente della Svbg Vincenzo Spina – è un nuovo orizzonte che si apre per la nostra regata, che grazie a Elan avrà un nuovo modo di promuoversi al pubblico della nautica. Ciò che mi piace di questo accordo, è che Elan 310 è veramente una barca che diventa ambasciatrice della Barcolana: Elan è una azienda con il cuore nell’Adriatico, ed è espressione del nostro vento e del nostro mare”.

Il direttore commerciale del Cantiere Elan, Luka Kepec, invece sottolineato che “questo, che definirei un fidanzamento adriatico, parte dal Salone internazionale di Genova e proietta le tradizioni nautiche dell’Alto Adriatico in tutta Europa attraverso uno dei più importanti eventi velici al mondo, d’intesa con un’azienda che da poco ha festeggiato 60 anni d’ininterrotta attività produttiva”.

Share