International Shipyards di Ancona, un cantiere da Oscar

Quale modo migliore per l’International Shipyards Ancona di festeggiare il decennale della fondazione – il cantiere è nato proprio a Maggio 2001 – se non quello di essere premiati con l’oscar della nautica? Sabato 7 maggio, infatti, nella storica Guildhall di Londra, sono stati consegnati i World Superyacht Award, riconoscimento che premia i migliori superyacht consegnati nell’anno precedente. La giuria, composta da 15 membri selezionati tra armatori di superyacht e professionisti del settore, ha eletto Mary-Jean II, il 60 metri del cantiere Adriatico, “Miglior Yacht Dislocante tra le 500 e le 1299 tonellate”.

 

 


Nove i concorrenti nella stessa categoria: Addiction (Amels), Baraka (Proteksan-Tourqoise Yachts), Bel Abri (Amels), Family Day (Codecasa), Kahalani (Feadship), Sky (Heesen), Solemates (Lürssen) e.non a caso, il 63Mt sempre di ISA. Orgoglio doppio, quindi, per il cantiere italiano, che con questo premio ha coronato l’ambizioso progetto nato dieci anni fa.  Il design di Mary-Jean II è del team di progettisti di ISA, mentre gli interni sono firmati dall’inglese Mark Berryman. Lo yacht è un 60metri dislocante in acciaio con sovrastruttura in alluminio disponibile per la seconda stagione di charter.

di Cristina dé Dionigi

Share