Cantieri

Un gioiello Invictus dallo studio Grande

Un nuovo gioiello firmato Invictus; sempre dalla penna di Christian Grande ma questa volta per un pubblico di amanti del diporto di lusso. Invictus Yacht continua a riscuotere consensi sui mercati più diversi. Uno dei modelli di punta del giovane cantiere italiano è indubbiamente il 200FX, un vero e proprio mini-yacht con un prezzo base di poco superiore a 16.000 euro. Lunga solo 6,1m, l’Invictus 200FX porta con sé tutto il carattere e l’autorevolezza stilistica del marchio. Un gioiello con abitabilità e accessori di alto livello, rivolto all’armatore che desidera una barca dalla forte identità e da cui esige sicurezza e prestazioni, senza però escludere comodità e lusso. Anche nella 200FX, Invictus ha profuso massimo impegno in ricerca estetica e formale, utilizzando materiali di alto livello, curando al massimo la qualità, sia di insieme sia di dettaglio, e conferendole ancora più valore aggiunto in termini di dotazione e vivibilità a bordo. La carena è affilata e votata alla velocità e mostra incredibili doti di tenuta del mare in totale sicurezza. La 200FX si propone come passo in avanti per entrare a far parte del mondo Invictus perché, pur nella misura compatta, racchiude tutto ciò che un armatore amante del gusto e del design contemporaneo, può desiderare e mostrare con sottile piacere.

News of the week

Successo di voti per il Velista dell'Anno 2016

Grande successo del voto on line per scegliere Il Velista dell’Anno 2016, la Barca, l'Armatore -Timoniere e il Club dell’Anno. La parola passa alla giuria. La proclamazione dei vincitori lunedì 6 marzo a Villa Miani (Roma). Cristiana Monina affiancherà Alberto Acciari nella conduzione dell'evento.

Si sono chiuse ufficialmente ieri sera venerdì 3 marzo alle ore 20.00, le votazioni on line per scegliere i candidati agli Oscar della Vela Italiana nelle quattro categorie Barca, Armatore timoniere, Club e Velista dell’Anno.

La manifestazione organizzata da Acciari Consulting, giunta alla sua 23a edizione, ha il supporto della Federazione Italiana Vela come partner istituzionale e di Ucina Confindustra Nautica e Salone Nautico di Genova.

Stampa

The Nations Trohpy by SWAN

on . Posted in Altura

L'orgoglio nazionale si mette alla prova. Il Cigno ha colpito ancora! Il The Nations Trophy è stato ideato da Nautor's Swan con l'obiettivo di rilanciare il concetto di competizione in mare tra diverse nazioni. L'evento vuole celebrare la storia e lo spirito internazionale del mondo della vela, esaltando il giusto mix tra spirito di squadra e leale confronto agonistico, elementi che rappresentano le caratteristiche peculiari del successo nello sport. La prima edizione del The Nations Trophy si svolgerà a Palma di Maiorca dal 10 al 14 ottobre 2017. L'evento è aperto alle tre classi Swan One Design: ClubSwan 50, Swan 45 e ClubSwan 42Leonardo Ferragamo, Group Executive Chairman di Nautor's Swan, da sempre regatante appassionato, è tra i promotori di questo evento. Le sue parole lasciano trasparire tutto l'entusiasmo per il progetto: “Siamo davvero impazienti di dare inizio al The Nations Trophy. Il confronto in mare ad armi pari nel rispetto delle regole tra imbarcazioni monotipo ha un fascino particolare e da risalto ai valori reali e all'abilità dei partecipanti.”

Stampa

La Lega Vela battezza la flotta J70 a Trieste

on . Posted in Altura

LEGA VELA SERVIZI: VARATA LA FLOTTA J70. DIECI MONOTIPI GESTITI DA BARCOLANA SRL PRONTI A REGATARE. Primo appuntamento a portopiccolo (TS) dal 7 al 9 aprile, poi il via alla stagione della Lega Italiana Vela. E’ stata varata oggi a Trieste, nella sede della Società Velica di Barcola e Grignano, la flotta di dieci monotipi J70 acquistata da Legavela Servizi srl, società di armamento e gestione, promossa dalla LIV e dai suoi aderenti, costituita con l’obiettivo di fornire una flotta di imbarcazioni al Campionato Nazionale per Club della Lega Italiana Vela e a proporre a Circoli e armatori la possibilità di noleggiare l’imbarcazione più popolare e performante sul mercato nel segmento 7 metriLa cerimonia si è svolta stamani alla SVBG, alla presenza di tutto il quartier generale della Lega, delle Autorità Marittime e del Presidente della Barcolana Srl,  in quanto la società - che detiene e commercializza i diritti della popolare regata triestina – ha anche il compito di gestire e promuovere la flotta per eventi e regate, oltre che renderla disponibile per le tappe di selezione e la finale della LIV.

Stampa

Protesta UCINA per il rischio lavoro nel settore

on . Posted in Economia

UCINA CONFINDUSTRIA NAUTICA e ITALIAN YACHT MASTERS: UFFICIALI DI NAVIGAZIONE, IMPENSABILE RIMANDARLI TUTTI A SCUOLA. LA CIRCOLARE EMANATA DALLE CAPITANERIE PREVEDE L’APPLICAZIONE RETROATTIVA DELL’INTEGRAZIONE DEI PROGRAMMI SCOLASTICI. E’ stata pubblicata dal VI Reparto del Comando Generale delle Capitanerie di porto la circolare sui titoli marittimi che prevede, pena il mancato rinnovo dei certificati che abilitano alla professione, il ritorno sui banchi di scuola per un corso di 300 o 500 ore. Questa drastica soluzione è stata motivata dal fatto che, dopo averli diplomati, anche molti anni fa, è stata rilevata l’incompletezza dei programmi formativi. Questa disposizione rischia di far perdere l'imbarco a migliaia di ufficiali e comandanti ponendoli in una situazione che, se è difficile per tutti i marittimi, è molto seria per quelli del settore yachting, che vedono la loro stagione lavorativa compressa nei soli sei mesi estivi, saltando i quali rimarrebbero senza lavoro per l’intero anno. Salvo l’evidente probabilità di essere definitivamente rimpiazzati.

ISAF

La FIV si regala due super tecnici con palmares

Per il prossimo quadriennio la FIV cala due pezzi da 90. E' quanto annunciato in occasione della serata Velista dell'Anno, svoltasi a Villa Miani ieri, 6 marzo. Il presidente Ettorre aveva annunciato già che si voleva lavorare a portare all'interno degli organi tecnici persone di alto livello "titolati" per dare alle squadre olimpiche il "killer instinct" mancato a Rio! Presentati due importanti innesti nello Staff Tecnico della FIV: lo sloveno tre volte medaglia olimpica Vasilij Zbogar e il vincitore della Coppa America 2010 Matteo Plazzi. Durante la serata sono stati inoltre premiati dal Presidente federale Francesco Ettorre gli atleti che nel 2016 hanno ottenuto risultati di rilievo internazionale nelle classi d’interesse giovanile. Si è appena conclusa a Roma, a Villa Miani, la serata dedicata alla premiazione del Velista dell’Anno 2016, evento organizzato da Acciari Consulting che ha nella Federazione Italiana Vela un importante partner istituzionale.  Nel corso dell’evento, cui erano presenti i vertici della FIV, a partire dal Presidente Francesco Ettorre, e che ha proclamato l’Olimpionico di Rio 2016 nella tavola RS:X Mattia Camboni Velista dell’Anno per il 2016. La Federvela, prima di premiare gli atleti delle classi d’interesse giovanile che hanno conseguito risultati di rilievo internazionale nel corso della scorsa stagione di regate, ha presentato due nuovi, importanti innesti nello Staff Tecnico guidato da Direttore Tecnico Michele Marchesini, che vanno a rinforzare la squadra di Tecnici Federali al lavoro per il quadriennio olimpico 2017-2020. 

Saloni

Ucina e Salone Nautico protagonisti al Velista dell'Anno

Il premio Velista dell'Anno resta un evento utile a tutto il comparto della nautica perché dà l'occasione agli operatori del settore di fare il punto della situazione sulla stagione che verrà . Così è stato, visto che tra i promotori dell'evento oggi, gli organizzatori di Acciari Consulting, possono contare sia su Ucina che Salone Nautico. Nell'occasione interessante la presentazione del punto normativo esposta da Ucina. Spesso il settore è stato vittima per incompetenza politica di norme semplici e ad uso di tutti. Quella sul VHF per esempio non è una norma che semplifica il settore. 

Oceano

Australia di nuovo nel cuore della VOR

Ci sarà un regalo in più sotto l'albero degli appassionati della Volvo Ocean Race il prossimo Natale: la città australiana di Melbourne che è stata aggiunta come sede di tappa addizionale alla rotta dell'edizione 2017/18, che partirà dal porto spagnolo di Alicante il prossimo ottobreLa variazione della rotta 2017/18 è stata annunciata venerdì 27 gennaio nella città australiana. Australia che, con questa tappa, raggiungerà quota otto nella storia del giro del mondo a vela in equipaggio. La regata, inoltre, tornerà a Melbourne dopo oltre dieci anni. Si tratterà di uno stopover compresso, Melbourne si inserisce fra Città del Capo e Hong Kong, che completa la rotta, lunga oltre 45.000 miglia e che vedrà gli equipaggi percorrere un numero record di miglia nei pericolosi oceani meridionali: ben tre volte più che nelle passate edizioni. La Città del Capo/Melbourne sarà la terza tappa della regata, assegnerà punti doppi e sarà lunga 6.300 miglia. Melbourne ospiterà l'evento per una settimana ma non ci saranno In-Port Race, prima della ripartenza per la quarta tappa con destinazione Hong Kong.