Stampa

A100 una terrazza verde sul mare

on .

 Ecco A100 l'ultimo nato di casa Arcadia, anzi l'ultima terrazza sul mare del cantiere. A100 infatti è costruito in GRP con verande in alluminio sul ponte principale. Questo modello, come tutti gli yacht ARCADIA, sfrutta una carena semi-planante lunga 31,06 metri fuori tutto. La sua lunghezza scafo di 29,19 metri e il notevole baglio di 7,75 m sono caratteristiche inusuali su yacht di queste dimensioni. A100 ha una stazza lorda leggermente superiore a 200 tonnellate, così da rendere unici gli spazi di bordo, assicurando volumi e soluzioni tipiche di yacht molto più grandi, come la presenza di oltre 50 metri quadrati di superfici vetrate laterali apribili dai quali respirare la brezza marina. Proprio il rapporto diretto con la natura e l’attenzione all’ecologia sono caratteristiche portanti del nuovo A100.

 

LAY-OUT PER OGNI ARMATORE Il cantiere propone numerose varianti di layout interni, da quattro o cinque cabine, così da soddisfare le esigenze di ogni armatore e assicurare il corretto comfort e la privacy che ci si aspetta su uno yacht di questa misura. Il ponte principale – collegato direttamente con sky lounge e pozzetto – ospita sia il salone sia la zona pranzo, dando vita a un'unica, luminosa e ariosa area conviviale mentre a prua la versione standard prevede una family room di circa 30mq. Le vetrate a tutta altezza e la presenza di pannelli solari donano a questo yacht un look esclusivo e molto moderno. Il doppio pannello vetrocamera che incorpora le celle fotovoltaiche sulla sezione superiore della sovrastruttura è un tratto molto caratteristico di ogni modello ARCADIA e rimane uno degli aspetti ecologici più evidenti. L’intera zona living può trasformarsi in un grande patio sul mare grazie alle porte scorrevoli laterali e alle terrazze. Questa straordinaria zona “al fresco” con una veduta mozzafiato da entrambi i lati è un’emozionante soluzione proposta da ARCADIA YACHTS su questo nuovo modello.


Lo scafo #1 di A100 – M/Y ARIA S ha un layout a 5 cabine, con la suite armatoriale a pruavia del maindeck. Il letto – posizionato al centro – è rivolto verso prua. Il bagno e la dress room con attigua zona vanity sono perfettamente integrati nel layout della cabina armatoriale. Grazie alle finestrature laterali a tutt’altezza e al soffitto a vetrata, l’Armatore nella sua suite può godere di una strepitosa vista che si estende a 180°sull’orizzonte ed in alto fino al cielo verso le stelle. Sul ponte inferiore spicca un’innovativa suite VIP di 35 metri quadri fortemente personalizzata. La richiesta dell’armatore ha portato a prevedere un’ampia cabina con un’area studio-living privata e una zona TV ed è servita da due bagni. Su richiesta, questa grande suite, grazie ad una paratia mobile a centro barca, può essere suddivisa in due confortevoli cabine VIP, ognuna dotata di bagno. Oltre a queste due cabine VIP e a due cabine ospiti, sul ponte inferiore troviamo una spaziosa e ben rifinita zona per l’equipaggio e un garage in grado di ospitare un tender di 4,45 metri, con ulteriore spazio disponibile per due moto d’acqua e giochi acquatici.

Per quanto riguarda le finiture, il filo conduttore è la combinazione di toni di grigio con inserti rossi, come si può ammirare nei pannelli della doccia, opera dell’artista Alex Turco e in alcuni dettagli della tappezzeria ispirati al “Rosso Ferrari”, seguendo il desiderio dell’armatore, lui stesso un gentleman driver. A100 ha uno scafo NPL semi-planante in vetroresina. Questo particolare scafo è stato così nominato dopo che al National Physical Laboratory of England sono stati condotti test per determinare la miglior forma per lo scafo e il miglior rapporto lunghezza-baglio in termini di efficienza idrodinamica. Ulteriori studi sono stati realizzati dal dipartimento tecnico ARCADIA prima di adottare gli scafi NPL per i propri yacht, ottenendo eccellenti risultati in termini di tenuta di mare e di riduzione del rumore, per un comfort senza paragoni. Questo avanzato scafo, insieme alla leggera sovrastruttura ARCADIA, consente di ottenere prestazioni efficienti con potenza limitata. Questo riduce in maniera significativa i consumi di carburante e i relativi costi di gestione, se comparati a quelli di yacht di analoghe dimensioni. Attualmente A100, con due motori V8-1000 HP MAN ciascuno, raggiunge l’interessante velocità massima di circa 18 nodi e offre una velocità di crociera di 16 nodi, ideale per crociere a lungo raggio. A 14 nodi, il consumo totale è di soli 150 litri/h e a 10 nodi si riduce ulteriormente a 50 litri/h, di gran lunga inferiore rispetto agli yacht della stessa misura.

L’elevata autonomia di navigazione di A100 è tale grazie anche al ridotto utilizzo dei generatori, poiché la produzione elettrica è affidata ai pannelli solari che coprono quasi interamente la sovrastruttura.

Celle fotovoltaiche di ultima generazione sono integrate tra la superficie esterna e quella interna dei pannelli vetrocamera montati sulla maggior parte della sovrastruttura. Questo sistema avanzato ed ecologico, composto da 50 metri quadri di pannelli solari installati a bordo, fornisce energia sufficiente per alimentare molte attrezzature e impianti elettrici, come frigoriferi, la circolazione dell’acqua, servizi igienici, luci, A/V, l’elettronica, il tutto mentre le batterie si ricaricano. L’apporto di energia necessario a bordo in rada, con l’esclusione prevalentemente di aria condizionata e termo induttori da cucina, è fornito “gratuitamente” tutto il giorno dal sistema di pannelli solari e non dai generatori. Il risultato è un considerevole risparmio di carburante, minore inquinamento e maggiore comfort a bordo grazie alla notevole riduzione di rumore, vibrazioni, assenza di emissioni mentre ci si diverte vicino alla piattaforma bagno.

Le cellule fotovoltaiche, contenute nei pannelli solari, si sono evolute dalla prima volta in cui ARCADIA le ha installate. La nuova generazione utilizza cellule monocristalline con 8 lati ciascuna (invece di quattro), ottenendo una maggiore efficienza. Se prima si ottenevano 3,5 kilowatt, oggi i pannelli generano quasi 5 kilowatt: circa il 40% in più in meno di 7 anni. “La potenza generata a 24V affluisce direttamente al pacco batterie, poi tramite l’inverter viene convertito a 220V e si dirama a tutta la barca”, ha dichiarato Ugo Pellegrino – Amministratore Unico di Arcadia Yachts. Ogni pannello vetrocamera contiene un gas speciale, che garantisce un elevato coefficiente termo- isolante, ossia fino a 18° di differenziale termico tra le temperature misurate tra la superficie esterna e quella interna del vetro: l’equivalente di un muro di mattoni di 20 cm.