ISAF/FIV

Stampa

L'Italia in California per il mondiale MR

on .

9 nazioni in rappresentanza di 3 continenti, 12 equipaggi e un solo titolo, quello di campione del mondo giovanile di #matchrace. Per l'occasione l'Italia è rappresentata dai ragazzi argentarini del Circolo Nautico e della Vela Argentario. Tutto pronto al Balboa Yacht Club di Corona del Mar (Newport Beach, California) a sud di Los Angels per il Youth Match Racing World Championship, il mondiale match race. Dodici degli equipaggi più forti della ranking list giovanile si daranno battaglia da domani 1 agosto fino a sabato 5 agosto. L’Italia è rappresentata dall’equipaggio del Circolo Nautico e della Vela Argentario composto da Ettore Botticini, Simone Busonero, Lorenzo Gennaro ed Arianna Botticini che attualmente sono al numero 32 della ranking. Dopo un lungo viaggio via Berlino i ragazzi argentarini sono arrivati e hanno subito preso confidenza con le imbarcazioni GC22.

Stampa

Una veleria dietro al successo di un mondiale optimist

on .

Parlare di un successo mondiale , vuol dire parlare di un successo fatto da numerose componenti. Componenti tecniche, componenti umane, componenti economiche. Tra queste c'è ovviamente quelle di una veleria che segue lo sviluppo per portare l'atleta al successo e se l'atleta è un talento che ha solo 13 anni, allora W Marco Gradoni, 13 anni, Campione del Mondo Optimist 2017, W la veleria OneSailis che conquista ancora un titolo mondiale nella classe Optimist: è il terzo consecutivo con tre diversi atleti. Il tredicenne Marco Gradoni si è aggiudicato il titolo mondiale Optimist a Pattaya, in Thailandia. L'oro del giovanissimo azzurro, che è originario di Fano ma si allena a Roma con il tecnico Simone Ricci (Tognazzi Marine Village Asd), arriva dopo il quarto posto dello scorso anno in Portogallo, dove aveva già mostrato tutte le sue potenzialità. A Pattaya, Gradoni ha concluso le fasi di qualificazione in testa alla classifica, davanti a 280 concorrenti provenienti da 62 nazioni. Quindi, ha proseguito la fase finale sempre in vetta alla classifica aumentando il suo distacco dagli avversari. Erano 18 anni che l'Italia non vinceva l'oro in questa classe giovanile: l'ultimo era stato quello di Mattia Pressich in Martinica nel ’99.”

Stampa

HH veste la squadra americana verso Tokyo2020

on .

US Sailing ed Helly Hansen, tra i marchi leader nel mondo per l’abbigliamento velico, hanno annunciato una nuova partnership a sostegno del US Sailing Team. Helly Hansen è stata nominata fornitore esclusivo di abbigliamento per i velisti della squadra nazionale statunitense fino al 2020. "Poiché gli atleti del US Sailing Team competono in tutto il mondo, è di fondamentale importanza che siano equipaggiati con il miglior abbigliamento tecnico da vela esistente", ha dichiarato il due volte campione olimpico Malcolm Page, capo della vela olimpica statunitense. "Indipendentemente dal fatto che ci troviamo di fronte a temperature elevate o a un freddo intenso, sappiamo che Helly Hansen può offrire soluzioni avanzate per fornire alla nostra squadra il comfort e la protezione necessarie per vincere ogni competizione. Nel marchio Helly Hansen hanno riposto la loro fiducia i velisti professionisti di tutto il mondo e noi vogliamo collaborare con loro per dare ai nostri atleti ogni possibile vantaggio competitivo.”

Stampa

In rotta verso Tokyo la Federvela indossa USail

on .

Dopo aver rinnovato la partnership con la Federazione Italiana Vela, U-SAIL, brand di proprietà della Olicor di S. Severino Marche, svela sulla prestigiosa passerella del Pitti Immagine Uomo la nuova divisa della nazionale di vela per il quadriennio di Tokio 2020.  "Non è un caso - commenta Oliviero Carducci, CEO di Olicor - che la presentazione della linea di abbigliamento che distinguerà i velisti italiani convocati ai raduni e alle più importanti regate del mondo nei prossimi quattro anni si faccia a Firenze, una delle città più identificative della cultura italiana. Per noi che produciamo nel pieno rispetto dei valori di artigianalità, qualità e sartorialità, partecipare al Pitti significa sperare di far parte delle eccellenze Made in Italy, di cui questa manifestazione è un emblema nel mondo".