Cantieri

Pirelli J33, prodotto dedicato ad Azimut Yachts, accordo by TecnoRib

 Tecnorib svela il nuovo gommone PIRELLI J33 - Azimut Special Edition, il primo jet tender marchiato Pirelli realizzato in esclusiva per Azimut Yachts.  Tecnorib, licenziataria ufficiale del  marchio PIRELLI per i gommoni, firma un accordo con Azimut Yachts per la fornitura in esclusiva di jet tender PIRELLI e arricchisce la sua flotta con un nuovo elegante modello, il PIRELLI J33 - Azimut Special Edition, il primo della gamma con motore a idrogetto. È una versione speciale dedicata ad Azimut Yachts, più grande produttore di yacht al mondo. PIRELLI J33 - Azimut Special Edition infatti sarà il primo di una serie di battelli PIRELLI che Tecnorib produrrà per Azimut Yachts e sarà il tender che andrà a servire i felici armatori di molti modelli Azimut. 

News of the week

Riparte il circo Extreme riparte da Muscat

 Sette team internazionali di livello mondiale scenderanno in acqua per l'Act 1 delle Extreme Sailing Series™ 2018 a Muscat, in Oman, dal 14 al 17 marzoNel primo degli otto eventi, 35 velisti di fama mondiale si sfideranno nelle splendide acque dell'Oman di fronte al campo da golf di Al Mouj, alla ricerca del successo nell'Act 1 sotto il sole del Medio Oriente. I team, tutti determinati ad assicurarsi l'ambito titolo delle Extreme Sailing Series, si affronteranno pronti a combattere fino alla fine a bordo dei loro catamarani GC32 super-veloci nel primo evento del campionato mondiale di regate stile stadio, giunto alla sua dodicesima edizione. Nelle Series che vantano la presenza di alcuni tra i migliori velisti del mondo, le regate saranno particolarmente agguerrite tra imbarcazioni che possono raggiungere velocità massime superiori ai 35 nodi. Al circuito partecipano alcuni veterani e vincitori delle Extreme Sailing Series del recente passato, tra cui Leigh McMillan, tre volte campionessa delle Extreme Sailing Series.

Stampa

AC75 rules now officially published "monomaran"

on . Posted in Uncategorised

The Royal New Zealand Yacht Squadron and Circolo della Vela Sicilia, together with their respective teams Emirates Team New Zealand and the Challenger of Record - Luna Rossa, published the AC75 Class Rule for the 36th America’s Cup today. The AC75 Class Rule defines the parameters within which teams can design a yacht eligible to compete in the 36th America’s Cup. It regulates all aspects of the boat to ensure fair and exciting racing, whilst leaving plenty of freedom for innovation to flourish. The development of the Class Rule has been a four-month process led by Emirates Team New Zealand, working together with Luna Rossa Challenge. We are pleased to publish the Class Rule on time as per the Protocol. It has been a detailed collaboration with the Challenger of Record on all aspects of the rule, including the one design and supplied parts. We feel we have done a great job containing costs on certain aspects, while leaving the rule open enough for the America’s Cup to continue as the driving force of innovation and technology in sailing,” said Dan Bernasconi, Design Coordinator for Emirates Team New Zealand.

 

Highlights of the AC75 Class Rule include:

  • Strict limitations on the number of components that can be built including hulls, masts, rudders, foils and sails, thus encouraging teams to do more R&D in simulation and subsequently less physical construction and testing
  • Supplied foil arms and cant system to save design time and construction costs
  • Supplied rigging
  • One design mast tube

In addition, the ‘soft wing’ mainsail concept that has been developed for the AC75 Class Rule is expected to have a trickle down effect on sailing in the future. The AC75 Class Rule sets the parameters for the teams to develop and race the fastest sailing monohull on earth. The rules are the result of a close collaboration and a true partnership between Emirates Team New Zealand and Luna Rossa,” said Martin Fischer, Design Coordinator for Luna Rossa Challenge.

This marks a definite milestone and a turning point from developing the rule to developing the boat,” said Dan Bernasconi.  “Overnight we have to completely change our thinking, from trying to write a fair rule, to doing our best to design the fastest boat within the constraints of the rule. We have to stop thinking about what we intended the rule to mean, and start trying to pick it apart for what the words actually say - and see where there might be room to squeeze some advantage.

This will be the same for the best minds in yacht design and technology across all of the teams who will begin to reveal their innovations 31 March 2019 when the first AC75 yachts can be launched.?

Auckland confirmed as host venue for 36th America’s Cup

Today’s announcement that the event venue and host city agreement has been reached between the Defender - Emirates Team New Zealand and the Auckland Council Governing Body and the New Zealand Government confirms that the 36th edition of the America’s Cup, presented by Prada, will take place in Auckland in March 2021. The agreement defines the location of the America’s Cup Village, as well as the team bases, and represents a considerable investment in the waterfront area.

COR 36, the operational arm of Luna Rossa – Challenger of Record for the 36th America’s Cup, applauds this agreement.  It is a major milestone on the journey to the next edition of the oldest trophy in sport.

On behalf of the Challengers, we are very pleased about this announcement.  We look forward to Auckland where we will organise the Christmas Race in December 2020 and The Prada Cup – the Challenger Selection Series in January and February 2021.  Well done, Auckland – bring on AC36!” said Laurent Esquier, CEO of COR 36.

 

COR 36

COR 36 is the operational arm of the Challenger of Record for the 36th America’s Cup and is responsible for the organisation of the America’s Cup World Series (five events in 2019-2020), the Christmas Race (December 2020) and the Challenger Selection Series - The Prada Cup in January-February 2021 in Auckland, NZ.

VIDEO AC36 THE FUTURE OF SAILING

ISAF

World Sailing finalmente una tappa italiana

L'Italia e Genova sono state scelte come sede per ospitare l'unica tappa europea delle World Cup Series per il 2019 e il 2020. La conferma è arrivata da World Sailing, la federazione internazionale della vela, che nei giorni scorsi ha concluso l'iter di selezione della sede ospitante per il prossimo biennio. Un gran bel risultato per la vela italiana che torna ad essere un punto di riferimento nel panorama sportivo velico mondiale. La tappa italiana, fortemente voluta dalla Federazione Italiana Vela e dallo Yacht Club Italiano che insieme hanno presentato la candidatura, sarà  uno degli eventi di maggior interesse degli atleti anche in vista dell'appuntamento olimpico di Tokyo. La tappa italiana andrà a sostituire la storica location di Hyères, e si inserirà tra Palma di Maiorca e la finale di World Cup prevista a Marsiglia, favorendo pertanto gli spostamenti degli atleti in Europa che potranno così partecipare a tutti e tre gli eventi. La location sarà quella della Fiera di Genova e dei Saloni Nautici che di recente ha ospitato il Campionato Italiano delle Classi Olimpiche con grande soddisfazione degli atleti che hanno trovato la location adatta ad ospitare manifestazioni veliche con una grande partecipazione di atleti.

Saloni

UCINA presenta il nuovo codice a Dusseldorf

 Semplificazioni amministrative introdotte con il nuovo Codice della nautica, chiarimenti sull ’applicazione dell’esenzione IVA alla navigazione commerciale, applicazione dell’ IVA al 10% per gli ormeggi fino a un anno, Flat Tax per i cittadini stranieri che spostano la residenza fiscale in italia, nuova Camera Internazionale Arbitrale del Mare e della Nautica: questi i provvedimenti che rendono l’italia competitiva rispetto agli altri paesi Europei e del Mediterraneo. Consegnata alla stampa internazionale e agli operatori stranieri “Italy, Tax & Yachting”, l'edizione inglese della guida “Nautica & Fisco”, editata da Ucina  in collaborazione con l'Agenzia delle Entrate, che raccoglie tutte le novità e le disposizioni di legge intervenute in tema fiscale e doganale. Al Boot di Dusseldorf, UCINA ha presentato il Pacchetto “Nautica, destinazione Italia”, nel quale si evidenziano i risultati delle più importanti attività messe in campo dall'Associazione in collaborazione con il Ministero dello Sviluppo Economico e ICE Agenzia e alla Flat Tax per gli stranieri introdotta dal Governo, per lo sviluppo e la promozione dell'intera filiera della nautica da diporto italiana.

Oceano

Accordo strategico VOR & Twitter per le InPort Race

Accordo strategico di VolvoOceaRace con il microblogging per eccellenza, Twitter. Trasmetterà sul canale proprietario tutte le InPort Race. Stupisce di come questo accordo arrivi solamente ora dopo tre tappe. Ma ci piace pensare che sono in corso di svolgimento delle novità. Forse Twitter non è il social più diffuso e con il potenziale più alto ma vedremo cosa accadrà. I tifosi da ogni parte del mondo potranno vedere le dirette delle regate. via @volvooceanrace on Twitter