Cantieri

Canados triplo debutto, ma colpisce il Gladiator

Il mitico cantiere Canados di Ostia, debutta al boat show di Cannes con tre nuove imbarcazioni, ma quello che colpisce per design, linee d'acqua e novità è il piccolo di casa il Gladiator 428 la più piccola barca prodotta da Canados negli ultimi 30 anni che sarà protagonista quest’estate di un road show in tutto il Mediterraneo prima di fare il suo esordio in occasione della rassegna francese. La carena è stata progettata ponendo in primo piano sicurezza, stabilità, maneggevolezza anche con mare formato e comfort. Il risultato è che il Gladiator 428 è la sola barca della sua categoria ad essere certificata Rina Classe A. L’eleganza classica della prua garantirà una navigazione asciutta in ogni condizione di mare mentre la V profonda di 21° permette di condurre la barca ad ogni velocità anche con mare formato.

News of the week

Ogni marina crea 92 posti di lavoro: asset da tutelare

Si è svolta nei giorni scorsi l'audizione alla Camera di UCINA CONFINDUSTRIA NAUTICA. Per Ucina presente il responsabile delle relazioni istituzionali, Roberto Neglia. Argomento della sessione "concessioni demaniali"; audizione che si è svolta presso le Commissioni riunite Finanze e Attività Produttive della Camera dei Deputati. Portualità turistica asset strategico per lo sviluppo del turismo in Italia. Un marina crea 92 posti di lavoro tra diretti e indotto una risorsa da difendere anche a Bruxelles. La tesi che giustamente sostiene UCINA è che le concessioni demaniali sono un asset, un valore per il sistema Paese e pertanto vadano tutelate, non demonizzate. L'esempio concreto sono i Marina che seppur privati, generano un indotto che incide pesantemente sul PIL. 

Stampa

Il Cantiere del Pardo in mostra all'Argentario: GS Cup 2017

on . Posted in Altura

Grand Soleil Cup all’Argentario. Numero record con 60 partecipanti. Già schierate in banchina le barche che si daranno battaglia nel week end. E’ un altro bel week end dedicato alla vela, quello che si prepara a vivere il Circolo Nautico e della vela Argentario con i 60 Grand Soleil schierati nel Marina di Cala Galera per prendere parte ad una delle più belle regate di Cantiere del Mediterraneo. Organizzata da Grand Soleil, con il CNVA e la collaborazione di Pierservice, e alla sua terza edizione all’Argentario, la Grand Soleil Cup ha raggiunto quest’anno un numero record di partecipanti con molte imbarcazioni importanti: dalla prima, il GS34 del 1976 che segna la storia del Cantiere al nuovo Grand Soleil 58 Leaps & Bounds passando per l’intera gamma. 

Stampa

Alinghi vince il circuito D35 nella sua Ginevra

on . Posted in Altura

Alinghi, con Ernesto Bertarelli al timone, ha vinto anche l'Open de Versoix, secondo evento del D35 Trophy 2017, disputato dal 19 al 21 maggio sul lago di Ginevra, portando così  a due su due i successi nel circuito. Viste le ottime performance del team con il GC32 nel circuito internazionale delle Extreme Sailing Series, si può senz'altro dire che la stagione è iniziata molto bene su tutti i fronti. Il team svizzero ha avuto la meglio in una flotta di otto catamarani della classe D35, all’interno della quale sono presenti molti campioni come i francesi Mathieu Richard e Pierre Pennec su Ylliam, lo svizzero Yvan Ravussin su Djiango e ancora il francese Billy Besson su Okyalis Corum e a tanti altri atleti olimpionici. 

Stampa

Ancora Italia in Coppa America

on . Posted in AC/LVC

Dopo DAINESE che fornisce la propria tecnologia in termini di sicurezza al team New Zealand, ecco un'altra azienda Made in Italy che aiuterà il team Land Rover BAR a conquistare la coppa, fornendo i caschi dell'equipaggio. Infatti in attesa che l’Italia schieri nuovamente una propria imbarcazione, il made in Italy fa la sua comparsa nelle prossime regate grazie alla presenza di KASK, azienda bergamasca che da più di dieci anni rappresenta un punto di riferimento nel mondo del ciclismo e in altri comparti sportivi come lo sci alpino e l’equitazione, introducendo costantemente innovazione e design nella produzione dei suoi caschi. Infatti, nel rispetto delle nuove normative introdotte nell’America’s Cup, i componenti del team Land Rover BAR saranno protetti da un innovativo casco firmato KASK, nato per rispondere alle esigenze di comfort e areazione, oltre che di sicurezza, richieste dai velisti in azione sulle imbarcazioni che raggiungono velocità fino agli 80 km orari.  La partnership, nata nel 2014, ha consentito lo sviluppo di un casco dedicato alla vela, inserito all’interno di un progetto che ha portato il team a gareggiare quest’anno in una competizione che si preannuncia più che mai adrenalinica. Non c’è nessuna regata al mondo che vanta uno sviluppo tecnologico come la America’s Cup, è l’equivalente della Formula 1 della vela, dove si sperimentano soluzioni avveniristiche che, molto spesso, trovano poi applicazioni più diffuse.

ISAF

L'Italia in California per il mondiale MR

9 nazioni in rappresentanza di 3 continenti, 12 equipaggi e un solo titolo, quello di campione del mondo giovanile di #matchrace. Per l'occasione l'Italia è rappresentata dai ragazzi argentarini del Circolo Nautico e della Vela Argentario. Tutto pronto al Balboa Yacht Club di Corona del Mar (Newport Beach, California) a sud di Los Angels per il Youth Match Racing World Championship, il mondiale match race. Dodici degli equipaggi più forti della ranking list giovanile si daranno battaglia da domani 1 agosto fino a sabato 5 agosto. L’Italia è rappresentata dall’equipaggio del Circolo Nautico e della Vela Argentario composto da Ettore Botticini, Simone Busonero, Lorenzo Gennaro ed Arianna Botticini che attualmente sono al numero 32 della ranking. Dopo un lungo viaggio via Berlino i ragazzi argentarini sono arrivati e hanno subito preso confidenza con le imbarcazioni GC22.

Saloni

Un'edizione all'insegna dell'innovazione: ecco il 57° Salone Nautico

La 57° edizione del Salone Nautico, organizzata a Genova dal 21 al 26 settembre prossimi da UCINA Confindustria Nautica, è stata presentata questa mattina a Palazzo Tursi  nel corso di un incontro con il Sindaco di Genova, Marco Bucci, e il Presidente di UCINA Confindustria Nautica, Carla Demaria accompagnata dal management dell’Associazione. Il Sindaco di Genova, Marco Bucci, ha dichiarato ad apertura della conferenza stampa che è seguita: “Stiamo mettendo le fondamenta per un grande Salone Nautico con UCINA: una manifestazione che sarà veramente differente rispetto agli anni precedenti e che quindi darà l’immagine che non solo il Salone, e quindi il business della nautica, ma anche la Città vuole contribuire alla rinascita e al rinnovamento per far tornare grande Genova. Il Salone Nautico è molto importante per la ricaduta che ha sulla città. Genova dimostrerà di saper essere ospitale e lo farà con diverse iniziative durante il Nautico tra cui l’apertura dei Palazzi dei Rolli e dei Musei e la disponibilità di parcheggi gratuiti per i visitatori della manifestazione”. 

Oceano

La Volvo si adegua a cicli di sponsorizzazione biennali

 Gli eventi sportivi di tutto il mondo si basano sul concetto di "certezza nella pianificazione". Questo è il mantra per avvicinare aziende allo sport, aziende che hanno regole molto rigide sulla pianificazione dei budget, dei mercati in cui investire, del personale da coinvolgere e delle opportunità di marketing, comunicazione e commerciali da sviluppare. Se è vero che l'America's Cup è l'evento sportivo più antico al mondo, è anche vero che è l'evento dove giocano solo ricchi imprenditori e non imprese multinazionali che devono rispondere a logiche serie di progettazione. Per questo motivo, e per competere con eventi sportivi globali come la FIFA World Cup e i Giochi Olimpici, la Volvo Ocean Race ha deciso cambiare format e sfruttare una cadenza biennale atta ad avvicinare un maggior numero di aziende o quanto meno a rendere semplice ad un maggior numero di team di competere con una progettazione a lungo termine. In quest'ottica deve essere letto l'annuncio dato da Mark Tuner, CEO di Volvo. Nel 2019 l'edizione numero 14