Altura

Un Italiano tra gli Americani: l'avventura della Newport - Bermuda

on .

'L'Oceano è fascino, l'Oceano è avventura, l'Oceano è una sfida con se stessi.  Non tutti sanno che molti bravi velisti italiani amano confrontarsi con i grandi navigatori americani, francesi, australiani, inglesi e per imparare la navigazione d'altura completano il proprio curriculum andando a cimentarsi con i grandi eventi oceanici. Tra questi c'è qualcuno che per l'amore della sfida e dell'apprendimento rischia di sposarsi via Skype. Giancarlo Simeoli, classe 1974, comandante della sezione vela del Gruppo Sportivo dell'Aeronautica Militare che messosi in licenza, ha deciso pochi giorni prima del suo matrimonio di partecipare alla Newport - Bermuda, una regata affascinante che completa il suo profilo.

Argentario che non si smentisce, chiuso l'Invernale

on .

Si sono concluse con successo la 3a Argentario Coastal Race e la 2a Monte Argentario Winter Series, regate che, organizzate dai tre circoli argentarini: Circolo Nautico e della Vela Argentario, Yacht Club Santo Stefano e Circolo Vela e Canottieri Porto Santo Stefano, chiudono la frizzante stagione invernale dell’Argentario, sul campo di regata di Porto Santo Stefano. La serie di regate, iniziate in autunno sul campo di regata di Porto Ercole/Cala Galera e terminate sull’altro lato del promontorio hanno fatto registrare complessivamente 10 regate costiere dell’Argentario Coastal  Race e 18 prove per la Monte Argentario Winter Series. Le due manifestazioni, che il Comitato di Regata ha abilmente messo in acqua in contemporanea, ha registrato un alto gradimento a livello di partecipazione, con 47 team  che hanno potuto optare per le due differenti tipologie di sfide e scegliere di concorrere per le classifiche IRC, ORC, Gran Crociera e nella formula X2. Per tutti non sono mancati momenti sociali a terra in piacevole compagnia degli avversari.

Profumo d'altura: la 151 miglia insieme ad Acqua dell'Elba

on .

 Acqua dell’Elba e 151 Miglia: una partnership inevitabile… Una delle prime, rilevanti novità della 151 Miglia-Trofeo Cetilar 2018, è la partnership con Acqua dell’Elba, azienda fondata 17 anni fa da Fabio Murzi, con la sorella Chiara e con Marco Turoni, partendo da un sogno: riuscire a restituire, tramite un profumo, tutta la bellezza dell’isola d’Elba e del suo mareOggi Acqua dell’Elba, vera e propria bottega artigiana del terzo millennio presente sul mercato con 6 linee di Parfum, prodotti corpo, profumazioni d’ambiente e la nuova linea Yachting dedicata a chi ama e vive il mare, vanta 29 monomarca di cui 19 all’Elba (poi Roma, Firenze, Siena, Lucca, Como, Venezia, Palermo e Mosca), 580 profumerie-clienti in Italia e rapporti di distribuzione con Gran Bretagna, Stati Uniti, Korea, Giappone e Russia. Una solida realtà, che ha trovato nella 151 Miglia-Trofeo Cetilar l’ambito perfetto per consolidare al meglio il suo stretto legame con il mare e la vela, come ci spiega Norman La Rocca, Direttore Marketing di Acqua dell’Elba. di Emanuel Richelmy

Il circuito GC32 sbarca in terra Corsa

on .

Sono due i team francesi che sono presenti, Team Engie con lo skipper Sebastien Rogues e Zoulou di Erik Maris con cui corre anche il velista corso Nicolas Heintz. “Sono molto felice che il GC32 Racing Tour visiti la mia isola” ha detto Heintz, che vive ad Ajaccio. “La baia è ideale per i catamarani foiling perch c’è vento e acqua piatta. Spero che avremo delle belle regate che servano a promuovere la vela in Corsica. Quando stavamo montando le barche sono venuti molti ragazzini ed è bello che le persone del posto abbiano la possibilità di vedere barche così toste. I corsi sono più interessati al calcio, ma spero che la vela diventi sempre più popolare, perché viviamo su un’isola e abbiamo moltissime baie stupende.” Anche il randista di Zoulou Thierry Fouchier è uno dei pochi velisti del circuito GC32 ad aver regatato a Calvi, con i trimarani ORMA 60, oltre dieci anni fa. L’armatore e timoniere della barca, Erik Maris dice di averla visitata solo da turista. “E’ un bel campo di regata e la città è magnifica, circondata dalle montagne.” Maris spera di migliorare la prestazione ottenuta nell’ANONIMO Speed Challenge alla Copa del Rey MAPFRE del mese scorso. Viste le previsioni per i prossimi giorni è verosimile che il record di velocità media possa essere battuto.