Altura

11 team internazionali a Marina di Villasimius per il circuito GC32

on .

Dal 28 giugno al 1 luglio gli spettacolari catamarani "volanti" si daranno battaglia nelle acque dell'Area Marina Protetta “Capo Carbonara”. Le Istituzioni scelgono la vela per “valorizzare il potenziale di un territorio ricco di cultura e bellezze paesaggistiche”Grande attesa a Villasimius (Cagliari) per l'imminente arrivo del GC32 Racing Tour, il circuito di regate riservate agli spettacolari catamarani monotipo di 10 metri che riproducono in scala i mezzi su cui si gareggia per l'America's Cup. Dal 28 giugno al 1 luglio, il Marina di Villasimius e lo specchio d'acqua antistante saranno l'anfiteatro naturale delle spettacolari evoluzioni di questi "scafi volanti" che, grazie ai foil, riescono a staccarsi completamente dall'acqua, raggiungendo punte di velocità di oltre 40 nodi.  In virtù delle perfette condizioni meteo-marine, caratterizzate da brezze tese e mare calmo, e di una cornice paesaggistico-naturale unica (mare cristallino, spiagge bianche e fenicotteri rosa), la Sardegna meridionale si propone come location emergente per l'organizzazione di eventi velici internazionali. “Villasimius si affaccia sull'Area Marina Protetta “Capo Carbonara” - sottolinea il direttore Fabrizio Atzori - Il nostro Ente ha il compito di salvaguardare questo territorio ma anche di promuoverlo con iniziative che lo rispettino e lo valorizzino. La vela è una disciplina green per definizione, ha un nutrito seguito di appassionati ed è forse l'unica attività che permetta di godere dello spettacolo offerto dalle forme e dai colori del nostro mare". “Per promuovere le peculiarità del nostro territorio - sottolinea Gianluca Dessi, sindaco del Comune di Villasimius - lo sport è un canale strategico. Ospitare una tappa del circuito internazionale GC32 è una opportunità per far scoprire quella sorta di Polinesia del Mediterraneo, paradiso di vento e di forme di vita, che è la nostra città”. 

Vigilia scoppiettante per la 151

on .

Vigilia di 151 Miglia-Trofeo Cetilar tra Marina di Pisa e Livorno, dove è distribuita l’imponente flotta di 217 barche che fra due giorni, alle quattro del pomeriggio di giovedì 1 giugno, prenderà il largo per dare il via all’ottava edizione della regata organizzata da un Comitato formato da Yacht Club Punta Ala, Yacht Club Repubblica Marinara di Pisa e Yacht Club Livorno, un evento che in pochi anni è diventato l’appuntamento più importante del calendario di regate offshore in Mediterraneo. Con la maggior parte delle barche già all’ormeggio e la macchina organizzativa pienamente al lavoro sul campo da diversi giorni, l’atmosfera è quella dei grandi eventi, con centinaia di velisti che già da domani entreranno ufficialmente nel clima “151 Miglia”, grazie alla prima serie d’iniziative in programma. L’appuntamento è alle ore 18:30, presso il nuovo Porto di Pisa, nella stessa location dove a partire dalle 20 è in programma il crew party riservato ad armatori ed equipaggi, per la presentazione ufficiale del nuovo “Manuale della vela d’altura”, il volume, edito da De Vecchi (480 pagine), che rappresenta il primo manuale ufficiale della Federazione Italiana Vela dedicato alla regata d’altura. 

Il Cantiere del Pardo in mostra all'Argentario: GS Cup 2017

on .

Grand Soleil Cup all’Argentario. Numero record con 60 partecipanti. Già schierate in banchina le barche che si daranno battaglia nel week end. E’ un altro bel week end dedicato alla vela, quello che si prepara a vivere il Circolo Nautico e della vela Argentario con i 60 Grand Soleil schierati nel Marina di Cala Galera per prendere parte ad una delle più belle regate di Cantiere del Mediterraneo. Organizzata da Grand Soleil, con il CNVA e la collaborazione di Pierservice, e alla sua terza edizione all’Argentario, la Grand Soleil Cup ha raggiunto quest’anno un numero record di partecipanti con molte imbarcazioni importanti: dalla prima, il GS34 del 1976 che segna la storia del Cantiere al nuovo Grand Soleil 58 Leaps & Bounds passando per l’intera gamma. 

Alinghi vince il circuito D35 nella sua Ginevra

on .

Alinghi, con Ernesto Bertarelli al timone, ha vinto anche l'Open de Versoix, secondo evento del D35 Trophy 2017, disputato dal 19 al 21 maggio sul lago di Ginevra, portando così  a due su due i successi nel circuito. Viste le ottime performance del team con il GC32 nel circuito internazionale delle Extreme Sailing Series, si può senz'altro dire che la stagione è iniziata molto bene su tutti i fronti. Il team svizzero ha avuto la meglio in una flotta di otto catamarani della classe D35, all’interno della quale sono presenti molti campioni come i francesi Mathieu Richard e Pierre Pennec su Ylliam, lo svizzero Yvan Ravussin su Djiango e ancora il francese Billy Besson su Okyalis Corum e a tanti altri atleti olimpionici.