News of the Week

Stampa

Seatec si apre alle startup

on . Posted in News of the Week

In Italia il lavoro non si cambia più perché non c'è, ma in Italia il lavoro si può creare. Così aumentano gli investimenti nelle startup e dopo l'iniziativa di BIC Lazio con il SEABOOT CAMP che vedrà giovedì 6 dicembre il suo epilogo a Civitavecchia con la premiazione della migliore idea nel settore della nautica, anche il SEATEC si adegua. Infatti è notizia di questi giorni che nella fiera dedicata alla nautica di marzo a Carrara, ci sarà uno spazio dedicato appositamente alle startup. L’evento Startup Arena di Seatec - Compotec 2018 - che si terrà all’interno dei saloni specializzati SEATEC, Rassegna internazionale di Tecnologie Subfornitura e Design per Imbarcazioni, Yacht e Navi, e COMPOTEC, Rassegna Internazionale Compositi e Tecnologie Correlate, dal 5 al 7 aprile 2018 presso il polo fieristico di Marina di Carrara.

Stampa

Il Santo Padre incontrerà il progetto di Andrea Stella

on . Posted in News of the Week

PinksieOnWow, progetto di Associazione Mercurio, fa tappa a Roma con il catamarano lo Spirito di Stella per incontrare il Papa e consegnargli la Convenzione ONU dei Diritti delle Persone con Disabilità. Mercoledì 13 settembre l’Udienza in Vaticano e, a seguire, la conferenza stampa al CIP, Comitato Italiano ParalimpicoOltre 6 mesi e più di 5.000 miglia marine di navigazione percorse per dimostrare anche ai bambini che la diversità non è un limite. Ultima tappa a Trieste in occasione della Barcolana 2017. Dopo la partenza da Miami lo scorso 26 aprile e la traversata verso l’Europa, arriva a Roma il lungo e avventuroso viaggio di PinksieOnWow, l’iniziativa sociale nata dall'incontro tra la balena rosa di “Pinksie the Whale” - il progetto educativo lanciato a Londra nel 2012 e promosso e realizzato in Italia dall’Associazione Mercurio con la missione di insegnare ai bambini il valore della diversità attraverso l’arte e la creatività - e Wow - Wheels on Waves - la sfida di Andrea Stella che, a bordo del suo catamarano “Lo Spirito di Stella”, completamente privo di barriere architettoniche, percorre il mare facendosi portatore dei diritti delle persone con disabilità.

Stampa

Ogni marina crea 92 posti di lavoro: asset da tutelare

on . Posted in News of the Week

Si è svolta nei giorni scorsi l'audizione alla Camera di UCINA CONFINDUSTRIA NAUTICA. Per Ucina presente il responsabile delle relazioni istituzionali, Roberto Neglia. Argomento della sessione "concessioni demaniali"; audizione che si è svolta presso le Commissioni riunite Finanze e Attività Produttive della Camera dei Deputati. Portualità turistica asset strategico per lo sviluppo del turismo in Italia. Un marina crea 92 posti di lavoro tra diretti e indotto una risorsa da difendere anche a Bruxelles. La tesi che giustamente sostiene UCINA è che le concessioni demaniali sono un asset, un valore per il sistema Paese e pertanto vadano tutelate, non demonizzate. L'esempio concreto sono i Marina che seppur privati, generano un indotto che incide pesantemente sul PIL. 

Stampa

Una larva salverà il mare? O la consapevolezza?

on . Posted in News of the Week

Quanti sano quale è il reale stato di salute del mare? Quanti sanno quale volume di plastica inquina il mare? Quanti sanno che la #plastica è entrata nella catena alimentare dell'uomo? Sono solo alcuni quesiti sulla reale consapevolezza del drammatico impatto che il consumismo in generale e la plastica in particolare sta avendo sulla risorsa più importante del pianeta. Qualche anno fa un giovanissimo ricercatore olandese ha sviluppato una macchina galleggiante in grado di operare in queste immense distese di plastica, visibili dai satelliti, che inquinano oceano Atlantico e oceano Pacifico. Il suo nome Boyan Slat. A 17 anni stupì il mondo con un progetto innovativo. Dopo tre anni di studi e 2 milioni di dollari dal crowdfunding, Boyan Slat è pronto: dal 2016 la sua The Ocean Cleanup ha iniziato a pulire gli oceani dalla plastica. Da qualche giorno fa notizia la scoperta di una ricercatrice italiana, che per definizione di ricercatrice lavora all'estero e precisamente in Spagna, che casualmente ha scoperto una larva “mangia-plastica” che potrebbe liberare il pianeta dal polietilene.