Saloni

Stampa

Il mare in città? A Milano si può grazie al NavigaMi

on .

La Darsena ha ospitato oltre 50 barche e gommoni fino a 12 metri. L’ammiraglia di questa ottava edizione della festa della nautica è stato lo Z35, un 35 piedi – 10,5 metri – firmato dallo storico cantiere Cranchi. Ben sei i modelli che Invictus Yachts ha portato in banchina insieme alla Nautica Bertelli, concessionario di zona, tra cui due anteprime italiane, il 240 FX e il 280 CX. Sulle sponde milanesi è tornato anche uno storico marchio americano come Boston Whaler, con due dei suoi fisherman della gamma Outrage, e non sono mancati neppure i colossi francesi Beneteau (che in banchina ha portato anche la sua barca a vela First Twenty) e Jeanneau. Tanti i produttori di gommoni – sempre più di moda - che hanno colorato le sponde della darsena, tra i quali Lomac (molto ammirato il suo Adrenalina 9.0), Ranieri, Nuova Jolly, Zar Formenti, Marlin Boat, Nauma-TecNon potevano mancare neppure quest’anno i principali protagonisti del mondo dei motori fuoribordo come Mercury, Suzuki e Yamaha, che hanno deciso di presentarsi al gran completo nel centro di Milano, sia con i loro propulsori sia con le diverse proposte in package. M3 Servizi Nautici ha messo in acqua un gommone con motore Tohatsu, mentre Selva, unico costruttore europeo di fuoribordo, ha proposto tra le altre cose il suo piccolo fuoribordo elettrico Torqeedo.

Stampa

Ucina e Salone Nautico protagonisti al Velista dell'Anno

on .

Il premio Velista dell'Anno resta un evento utile a tutto il comparto della nautica perché dà l'occasione agli operatori del settore di fare il punto della situazione sulla stagione che verrà . Così è stato, visto che tra i promotori dell'evento oggi, gli organizzatori di Acciari Consulting, possono contare sia su Ucina che Salone Nautico. Nell'occasione interessante la presentazione del punto normativo esposta da Ucina. Spesso il settore è stato vittima per incompetenza politica di norme semplici e ad uso di tutti. Quella sul VHF per esempio non è una norma che semplifica il settore. 

Stampa

Seatec 2017, si scaldano i motori

on .

Novità e tendenze nel design per yacht e imbarcazioni a Seatec 2017. La 15esima edizione di Seatec, l’unico evento trade in Italia per il settore nautico in programma a Marina di Carrara dal 29 al 31 Marzo, presenterà Abitare il Mare, un’area tematica dedicata al mondo del design per yacht e navi. Il progetto, inserito già da alcuni anni con grande successo all’interno della manifestazione, verrà arricchito durante la prossima Seatec da concorsi e convegni che daranno modo di scoprire e analizzare le novità e i cambiamenti nei costumi e negli stili di vita in questo ambito. Le aziende partecipanti all’area espositiva di Abitare il Mare presentano  lussuosi componenti  d’arredo tra i più moderni e all’avanguardia sul mercato, puntando tra design, tecnologia, nuovi materiali e sostenibilità ad un  concept che esprima al meglio forme di sperimentazione  e innovazione.

Stampa

Genova vs Viareggio, la nautica italiana prova a competere

on .

Nei giorni scorsi il presidente UCINA Confindustria Nautica, Carla Demaria, è stata chiamata dal Sottosegretario Ivan Scalfarotto, che le ha confermato le garanzie che fin dall’inizio UCINA ha chiesto a tutela del Salone Nautico e della filiera e, di conseguenza, anche della Città e della Regione. In una nota diffusa alla stampa si legge: “L’unica cosa che ci sta a cuore è la difesa del Salone Nautico a  Genova organizzato da UCINA Confindustria Nautica e la conferma da parte del Mise dei fondi per il  2017 in continuità con le ultime tre edizioni” – spiega Carla Demaria – “Lo diciamo fin dall’inizio, mentre non abbiamo mai dichiarato di essere sfavorevoli a un nuovo evento,  complementare e di sistema, organizzato da Nautica Italiana a Viareggio”. Sembrerebbe che nella sua telefonata il Sottosegretario ha offerto la garanzia che questo evento si svolgerà a maggio e sarà riservato esclusivamente a yacht in acqua di grandi dimensioni.