La bellezza della vela, il brivido della raffica, l’orgoglio del mondiale: grazie ragazzi!

49er, 49erFX, Nacra 17 World Championships, Auckland 2019 © Jesus Renedo / Sailing Energy 07 December, 2019.

Siamo tutti appassionati di sport, ma sicuramente il calcio ci regala quelle emozioni che ci rendono più orgogliosi del paese in cui viviamo e per una notte di entusiasmo sportivo ci sentiamo anche più uniti. Ma ieri sera la vela ha regalato delle emozioni incredibili, paragonabili per chi è tifoso di questo sport, alla notte di Dortmund 2006, Italia – Germania 2-0….”Grosso, Grosso, Grosso,….chiudiamo le valigie, andiamo tutti a Berlino”: da questo grido di gioia di Fabio Caressa, seguì il goal Del Piero e poi tutti sappiamo come è andata a Berlino.

EMOZIONI DA STADIO, MEGLIO DEL CALCIO

Chi scrive è sicuramente un tifoso esagerato, uno che vive le emozioni sportive e sente i brividi anche se assiste semplicemente in diretta streaming ad una regata, ma lasciatemelo dire, una regata epica. Infatti ieri notte alle 23.30 si è svolta la regata F16 sul campo di regata dei Nacra17, dove due equipaggi si apprestavano ad entrare in medal race: Bissaro – Frascari e Tita-Banti. Se il secondo equipaggio, è reduce da ottime prestazioni ed allenamenti, Bissaro – Frascari da qualche mese non riescono ad ingranare la marcia giusta.

49er, 49erFX, Nacra 17 World Championships, Auckland 2019 © Jesus Renedo / Sailing Energy 05 December, 2019.

Problemi tecnici, problemi fisici, forse qualche calo di concentrazione impediscono, fino all’inizio di questa trasferta ad Auckland,  duo italiano, capitanato dall’ingegnere veronese Vittorio Bissaro, di entrare in palla.

RACE F16

Nonostante tutto iniziano la regata F16 in un clima meteorologico epico per vento ed onda formata, presentandosi potenzialmente sul podio. Ecco allora che i due ragazzotti sfoderano una prestazione magistrale, non sbagliando un colpo e per chi assiste in video streaming, sentire i commentatori neozelandesi che si complimentano per la dinamicità di Maelle Frascari che sembra un gatto nello spostare continuamente il peso a prua e a poppa a seconda delle onde che affrontano i ragazzi italiani, è una goduria.

49er, 49erFX, Nacra 17 World Championships, Auckland 2019 © Pedro Martinez / Sailing Energy 04 December, 2019.

Sulle boe, l’organizzazione di Sky Sport prevede un drone che riprende le immagini in azione. Il segnale non è dei migliori e in poppa, alla velocità della luce, su ogni planata il segnale arriva disturbato e sembra che i due ragazzi, che si trovano primi, sembrano rischiare l’ingavonata. E lì, assonnati, ma eccitati, esce il grido di incoraggiamento, con il desiderio di spingere i ragazzi a reagire alle raffiche.

Adrenalina pura, due boline e due poppe al cardio palma. Raffiche, planate e ingavonate sembrano note melodiche di una sinfonia, di un balletto della Scala: assistiamo ad un dominio assoluto. La regata F16 la vincono i due ragazzi italiani e si apprestano a contrastare un equipaggio danese per il titolo mondiale in finale.

MEDAL RACE

Ore 3,30 italiane, inizia la medal race. Vittorio Bissaro, un chirurgo della strategia mette alle porte in partenza i danesi e sceglie il lato che reputa migliore. Da quel momento in poi il trionfo si costruisce metro su metro, con una capacità incredibile di dominare il mezzo, il vento, il mare, gli avversari, ma soprattutto il contendente al titolo mondiale.
https://youtu.be/fv-14Mdfzg4

Nel mentre, l’altro equipaggio italiano, Tita-Banti, campioni del mondo uscenti, domina la regata come una

49er, 49erFX, Nacra 17 World Championships, Auckland 2019 © Jesus Renedo / Sailing Energy 05 December, 2019.

musica liturgica, non sbagliando un colpo nei giri di boa corsi alla velocità della luce, a volte sui foil, a volte sullo scafo. Vincono caparbiamente la medal, mentre di dietro i compagni di squadra controllano l’avversario danese, fino all’arrivo diventando i campioni del mondo 2019 della classe Nacra17.

49er, 49erFX, Nacra 17 World Championships, Auckland 2019 © Sailing Energy

Campioni del Mondo, Campioni del Mondo,

bello, bello, bello, e nonostante il meteo cupo, bella anche la diretta streaming di Sky Sport; la APP Sideline può migliorare, la regia pure, ma abbiamo assistito al trionfo italiano che si conferma sul tetto del mondo per la seconda volta consecutiva in questa classe olimpica “volante”.

49er, 49erFX, Nacra 17 World Championships, Auckland 2019 © Jesus Renedo / Sailing Energy 07 December, 2019.

Aveva ragione il presidente Ettorre, quando intervistato da SailBiz ha detto che i nostri equipaggi sono in gran forma. Sarà bello vederli competere per un posto a Tokyo2020, dove Vittorio Bissaro ha un conto in sospeso, a causa dell’amarezza delle Olimpiadi di Rio in cui ha perso la medaglia in medal race.

Ma noi siamo italiani, siamo contenti di una sana rivalità e soprattutto ringraziamo questi giovanotti che ci hanno ricordato che non solo il calcio sa regalare emozioni.

The 2019 Hyundai 49er, 49erFX & Nacra 17 World Championships, Auckland, New Zealand / © Matias Capizzano

Quelle della vela sono emozioni in piccole dosi, ma fanno tanto bene al morale.

Adesso non ci resta che aspettare a Genova un sussulto dalle altre due classi: 49er e 49erFX. Vogliamo continuare a gioire ed avere paura di ingavonarci insieme ai nostri. #ForzaRagazzi

VITTORIO BISSARO – Nacra 17, timoniere campione del mondo

“Che dire!? Un’emozione incredibile, sono ancora un po’ frastornato, senza parole, faccio fatica a crederci, mi sento tanto leggero, come se mi fossi tolto un peso, come aver compiuto un compito che andava fatto, dopo una settimana nella quale stavamo andando davvero forte. Leggerezza, felicità e spensieratezza!
Questa vittoria la dedico a Giulia, mia moglie, perchè mentre io giro il mondo e vivo queste emozioni fortissime, insieme a Maelle, seguendo questo obiettivo sportivo che è una cosa un po’ particolare, lei dietro le quinte mi da sempre un grande supporto, accetta il mio mestiere, e sono sicuro che non è una cosa facile. E’ stata importante: in un momento difficile durante questo campionato avevo bisogno di un supporto e lei è riuscita a darmelo, dandomi quella energia e quella lucidità in più che mi ha permesso di tenere botta fino alla fine e portare a casa questa bellissima vittoria.”

MICHELE MARCHESINI – Direttore Tecnico Squadra Olimpica FIV

“Una Medal Race emozionante, un risultato eccezionale, Bissaro e Frascari vincono il mondiale, è il secondo consecutivo per l’Italia in questa classe. I due ragazzi hanno fatto una settimana eccezionale, hanno tenuto di testa, sia Vittorio che Maelle. Ci sono stati alti e bassi per tutti gli equipaggi nelle varie prove, ma quello che paga come dico sempre è la solidità, la costanza. Siamo molto soddisfatti. Bellissima anche la rimonta di Tita e Banti, credo abbiano la migliore classifica delle Finali, e hanno vinto la Medal Race oggi. Quindi tanta base per continuare a lavorare, abbiamo un altro Mondiale tra soli due mesi in Australia e poi le Olimpiadi: ci siamo!”

GABRIELE BRUNI – Tecnico Nacra 17

“Sono felicissimo! Vittorio e Maelle campioni del mondo! Hanno fatto una Medal eccezionale, veramente mi convinco sempre di più che la testa è la cosa più importante in un atleta, perché a questo punto sono tutti fortissimi, tutti allo stesso livello, e loro hanno gestito la loro testa in un modo perfetto. Anche Ruggero e Caterina hanno vinto la Medal egregiamente, hanno dimostrato che l’Italia sul Nacra 17 è fortissima. Andiamo avanti così. Continueremo ad allenarci, tra due mesi c’è ancora un Mondiale, cercheremo di vincere anche quello!”

I TITOLI MONDIALI DI CLASSI OLIMPICHE NELLA STORIA DELLA VELA ITALIANA

Quello di Vittorio Bissaro e Maelle Frascari è il mondiale numero 19 della storia della vela olimpica italiana da sempre. Ecco la lista completa.

1953 STAR, AGOSTINO STRAULINO – NICO RODE
1953 DRAGONE, SERGIO SORRENTINO, PIERO GORGATTO e ANNIBALE PELASCHIER
1954 STAR, AGOSTINO STRAULINO – NICO RODE
1956 STAR, AGOSTINO STRAULINO – NICO RODE
1959 FLYING DUTCHMAN, MARIO CAPIO – TULLIO PIZZORNO
1975 TEMPEST, GIUSEPPE MILONE – ROBERTO MOTTOLA
1984 STAR, GIORGIO DODO GORLA – ALFIO PERABONI
1985 470, TOMMASO CHIEFFI – ENRICO CHIEFFI
1989 WINDSURF, ALESSANDRA SENSINI
1990 WINDSURF, ALESSANDRA SENSINI
1991 STAR, ROBERTO BENAMATI – MARIO SALANI
1991 TORNADO, GIORGIO ZUCCOLI – ANGELO GLISONI
1996 STAR, ENRICO CHIEFFI – ROBERTO SINIBALDI
2000 WINDSURF, ALESSANDRA SENSINI
2003 470, GABRIO ZANDONA’-ANDREA TRANI
2004 WINDSURF, ALESSANDRA SENSINI
2005 WINDSURF, ALESSANDRA SENSINI
2008 WINDSURF, ALESSANDRA SENSINI
2015 49er FX, GIULIA CONTI – FRANCESCA CLAPCICH
2018 NACRA 17, RUGGERO TITA E CATERINA BANTI
2019 NACRA 17, VITTORIO BISSARO E MAELLE FRASCARI