La Guardia Costiera si lancia nel licensing

Gruppo Zena firma licenza triennale con la Guardia Costiera
L’accordo raggiunto con il Comando Generale delle Capitanerie di Porto, della durata triennale, prevede l’utilizzo della licenza d’uso del marchio Guardia Costiera in tutti i paesi della Comunità Europea.

Gruppo Zena, società genovese operante nel settore dell’abbigliamento sports and leisurewear, ha siglato un importante accordo commerciale con il Comando Generale delle Capitanerie di Porto – Guardia Costiera, Corpo della Marina Militare organo di riferimento per le attività marittime. L’intesa, per la durata di tre anni, prevede la concessione all’azienda genovese della licenza d’uso del marchio Guardia Costiera nella realizzazione, distribuzione e vendita di articoli di abbigliamento e cappelleria. L’accordo è stato siglato presso il Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto alla presenza del Vice Comandante Generale della Guardia Costiera, l’Ammiraglio Ispettore Pierluigi Piccolo e dell’Amministratore Unico di Gruppo Zena, Giorgio Salomone. L’operazione conferma e rafforza gli ottimi rapporti di collaborazione tra Gruppo Zena e Guardia Costiera, una partnership iniziata nel 2005 e oggi consolidata grazie alla nuova intesa stipulata. "Per Gruppo Zena – ha affermato Giorgio Salomone – poter lavorare per un’importante istituzione come Guardia Costiera è fonte di grande soddisfazione e al nostro pubblico testimonia la qualità dei nostri capi di abbigliamento ideati e realizzati per chi vive il mare quotidianamente e si identifica con i valori ad esso collegati".

Share