Yacht non più discriminati in Sardegna

Abolite la tasse su Yacht ed Aerei introdotte dall’amministrazione Soru.

La Regione intende abolire le cosidette “tasse sul lusso” per gli aerei privati e le imbarcazioni da diporto. E’ quanto previsto dalla bozza di finanziari consegnata oggi dal presidente della Giunta Ugo Cappellacci ai segretari regionali di Cgil, Cisl e Uil. Le “tasse sul lusso” erano state introdotte dalla Giunta guidata da Renato Soru. Quella sulle sconde case era stata bocciata dalla Consulta.

La nuova Finanziaria disegnata dalla Giunta presieduta da Ugo Cappellacci e presentata nei giorni scorsi ai rappresentanti dei sindacati confederali, fa a meno di alcuni degli assi portanti della gestione di Renato Soru. Torna dunque il ricorso ai mutui per far fronte alle spese, in una manovra che prevede anche interventi contro la povertà e la disoccupazione e un accesso facilitato al credito per le imprese. Cgil-Cisl-Uil, dal canto loro, hanno presentato all’assessore regionale al Bilancio, Giorgio La Spisa, i loro memorandum con le priorità d’intervento. La manovra finanziaria 2009 messa a punto dalla Regione Sardegna, sarà adottata in due tranches: la prima, da licenziare entro aprile, per far fronte alle emergenze, la seconda, che sarà operativa entro giugno, conterrà le politiche per lo sviluppo. Per far fronte agli investimenti la Regione ricorrerà ad uno o più mutui o a prestiti obbligazionari per circa 500 milioni di euro. Sarà inoltre ridotta l’Irap, la tassa regionale sulle attività produttive, fino al 2012, una misura di cui beneficeranno le piccole e medie imprese, mentre già da quest’anno saranno esentate dal pagamento le attività di promozione sociale e le istituzioni pubbliche di assistenza e beneficenza. 

Share