Marketing non convenzionale per Rizzardi?

Nelle scorse settimana con il passaggio del suo nuovo superyacht Rizzardi a paralizzato la strade della cittadina pontina di Sabaudia. Il Technema 120, un lussuoso yacht costato 10 milioni di euro e lungo 38 metri di proprietà di una armatrice greca, è stato trasportato dai cantieri navali, ubicati negli ex cantieri Posillipo a Porto del Bufalo sul lago di Paola, fino al mare con un apposito tir che ha percorso le vie del centro di Sabaudia fino a raggiungere il lungomare, nell’area di Caprolace, dove ad attenderlo c’era una gru. Quindici chilometri che costano all’azienda, secondo quanto ha confermato lo stesso Gianfranco Rizzardi, un milione di euro: una spesa necessaria vista l’impossibilità di avere appunto un accesso diretto. Nell’area ci sono numerosi vincoli ambientali imposti dal Parco Nazionale del Circeo.

Probabilmente però l’azione da costo è stata trasformata, volontariamente o meno, in una classica azione di marketing non convenzionale, infatti la notizia è circolata a livello nazionale per diversi giorni e senza costi per il cantiere e si è quindi tramutata in un’ottima occasione di visibilità. 
Share