Mauritius, l’isola sperduta nell’Oceano Indiano ora la più ricca

Non se l’aspettava nessuno. Mauritius, l’isola sperduta nell’Oceano indiano che negli anni Ottanta viveva di canna da zucchero e di tè, è diventata il paese più ricco dell’Africa. Un miracolo, grazie al sistema politico democratico che governa su un melting pot di razze e culture rappacificate, un’Onu in miniatura, dagli indiani agli arabi ai cinesi ai francomauriziani, dove il tasso di disoccupazione è zero. E tanti altri plus come il clima tropicale, le foreste pluviali e l’assenza di malattie. Sailing&Travel

Leggi l’articolo su : Sailing&Travel

Share