Nasce la Roma Offshore Speed Race e debutta anche l’Aniene

In attesa della gara di motonautica che si svolgerà sabato 21 luglio, il Porto Turistico di Roma  ospita il Village dell’evento. In attesa che la prima Roma Offshore Speed Race prenda il via il 21 luglio, già dal 18 il Porto Turistico di Roma apre i battenti del Village che ospiterà l’evento. Un simpatico punto di incontro tra piloti e appassionati, sportivi, fan e supporter che animerà il Marina. Se la partenza della gara è prevista per le 0930 di sabato 21, gli appassionati potranno godersi lo spettacolo delle prove libere che i piloti faranno il giorno 20 nelle acque antistanti al Porto Turistico.

La gara è un Rally Marathon: partenza singola di ogni imbarcazione a 4’ di intervallo l’una dall’altra, con ordine basato sulle velocità/potenza stimate per le categorie ammesse, con partenza dalla più lenta alla più veloce , è organizzata dal Club Italia Offshore, in collaborazione con la Federazione Italiana Motonautica (FIM) ed è  aperta alle imbarcazioni sportive da diporto monocarena.

I team: Cangiano – Sheppard- Sardellitti su Magnum Marine, corrono con i colori del Circolo Canottieri Aniene e si preparano per la Cowes-Torquay, Zanardo-Montanari- Battista  su Jolly Drive sono alla ricerca del riscatto sul mondiale dello scorso anno, il team tedesco Gürel -Greve-Podolsky su Searex, Fatarella su Heaven 40, Simi- Rizzardi e GDF –classe V6300.

Lo spirito della gara :Roma Offshore Speed Race vuole essere una gara ed un evento sportivo in grado di attirare l’attenzione su Ostia e il panorama delle coste e delle isole del Lazio, mettendo l’accento sull’attività motonautica con le barche prodotte in serie e sulle sfide sui lunghi percorsi di cui l’Italia ha una grande tradizione fatta dalla Venezia –Montecarlo e dalla Viareggio-Bastia-Viareggio.

 

 

 

Share