Nell’AudiMed Cup partono anche i GP42

A 42 giorni dall’inizio del Trofeo del Portogallo – Cascais, evento che inaugura la stagione 2010 del Circuito Audi MedCup, parliamo con Javier Goizueta (ESP), il nuovo Presidente della Classe GP42, per sapere come si stanno preparando i team iscritti nella GP42 Series.  “Al momento abbiamo cinque team pre registrati che contano di formalizzare l’iscrizione nei prossimi giorni”, ha detto Goizueta. La stagione che sta per arrivare ha un sapore particolare per lui: infatti da un lato è neo Presidente di Classe, dall’altro è anche armatore del GP42 Madrid – Caser Seguros (ESP) insieme con José María van der Ploeg (ESP).La sua barca, progetto Botin & Carkeek del 2009, ha terminato la stagione passata in terza posizione, vincendo il Trofeo del Portogallo nella sua Classe.

I team pre registrati cominciano a programmare gli allenamenti in vista della stagione che è ormai prossima e, due di loro, parteciperanno, con questo scopo, alle regate di Palma Vela (14-18 aprile). Uno di questi è Peninsula Petroleum di John Bassadone (GBR) che debutta quest’anno nelle GP42 Series. L’armatore britannico ha acquistato il progetto di Botin & Carkeek (ex-Turismo Madrid) dopo aver ‘provato’ l’esperienza di una regata sui GP42 durante la Puerto Calero GP42 Global Cup, svoltasi lo scorso autunno a Lanzarote.  

L’altro team che parteciperà a Palma Vela è quello di Roberto Monti (ITA) AIRISESSENTIAL (ITA). La barca ha subito delle leggere modifiche al piano di coperta; inoltre sono state cambiate le vele e c’è stata anche qualche rotazione tra i membri dell’equipaggio.

Altre due barche hanno confermato la loro partecipazione alla stagione 2010 del Circuito Audi MedCup, entrambe progetti di  Botín & Carkeek: una ha regatato l’anno scorso ad Alicante e Cartagena come Iberdrola (ESP), e l’altra è addirittura la ‘campionessa’ in carica nelle GP42 Series. Si tratta dello scafo del team Puerto Calero (ESP) di Daniel Calero (ESP).

Calendario e ospiti
“Quest’anno il calendario mi sembra straordinario”, dice Javier Goizueta. “A parte l’introduzione di Barcellona come sede di un evento, tutto il circuito è molto ben studiato: i campi di regata, l’appeal internazionale, le infrastrutture… credo sia eccellente in termini di sviluppo del Circuito”.

Il Presidente della Classe GP42 considera la scelta di Cascais e Barcellona come importantissima per la crescita e la notorietà dell’evento, ma sottolinea anche altre novità che certamente aiuteranno la promozione del Circuito Audi MedCup e il suo appeal su pubblico e media.

Quest’anno, ad esempio, ognuna delle barche partecipanti – sia TP52 sia GP42 – avrà a bordo durante le regate (e anche durante le prove ufficiali) un ospite. “L’idea dell’ospite a bordo mi sembra geniale”, prosegue Goizcueta. “Che si tratti di stampa non specialista, di un armatore che invita un suo cliente d’affari, o semplicemente di un potenziale acquirente, è uno strumento di diffusione potentissimo ed estremamente efficace”.

“E non si tratta della sola novità”, spiega Goizueta: ”Intendiamo sfruttare al massimo le strutture create per l’Audi MedCup per migliorare il servizio offerto ai nostri clienti; abbiamo tanto e lo useremo nel migliore dei modi. Anche il Villaggio Regate Pubblico è perfetto per avvicinare la gente al nostro sport”.

Share