Partito il count down per lo YMF

Al via a Gaeta lunedì 12 aprile la IV edizione dello Yacht Med Festival, ideata dalla Camera di Commercio di Latina e organizzata con Regione Lazio, Unioncamere Lazio, Camera di Commercio di Roma, Camera di Commercio di Frosinone e Camera di Commercio di Caserta, in collaborazione con il Comune di Gaeta. A suggello dell’importanza dell’iniziativa e del suo riconosciuto prestigio internazionale, hanno inoltre conferito il patrocinio la Presidenza Consiglio dei Ministri, il Ministero degli Affari Esteri, il Ministero dello Sviluppo Economico, il Ministero del Turismo, il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del territorio e del mare, il Ministero delle Politiche agricole alimentari e forestali, il Ministero delle infrastrutture e dei trasporti, il Ministero della Difesa e il Ministero per i Beni e le Attività culturali. L’edizione 2011 prevede un potenziamento dello Yacht Village, un villaggio dal design innovativo che espone alcune tra le eccellenze italiane, dentro il quale è previsto un allestimento di una sezione interamente dedicata agli appassionati di vacanze in barca – lo Yacht Charter Expo.

Sono 240 le imprese partecipanti, 130 le imbarcazioni in mostra con i migliori cantieri navali, broker e concessionari d’Italia.Accanto allo Yacht, il Med Village, dedicato invece all’artigianato artistico e alle produzioni tipiche del Mediterraneo. Novità assolute sono inoltre due nuove aree di grande rilevanza: il Villaggio a Emissioni Zero, alimentato ad energie rinnovabili e ospitante aziende provenienti da tutta Italia votate all’ecosostenibilità e il Villaggio della Vela, dedicato ad imbarcazioni e regate veliche. Al centro della manifestazione le tematiche legate all’Economia del Mare, la naturale evoluzione del Distretto nautico, in quanto integrazione di risorse e competenze tra settori produttivi differenti ma uniti dal bene essenziale dell’acqua. Economia del Mare significa: turismo balneare, portualità commerciale e turistica, pesca, artigianato, agricoltura e produzioni tipiche, cantieristica navale, trasporti, formazione, servizi, logistica, ambiente e cultura. E significa sostegno ad una vocazione di eccellenza in grado di porci già oggi ai massimi livelli internazionali.

“Lo Yacht Med Festival vuole mettere insieme ed in mostra” ha dichiarato il Presidente della Camera di Commercio di Latina e Vicepresidente Unioncamere Lazio Vincenzo Zottola “le produzioni nautiche, artigiane, enogastronomiche, culturali e artistiche. A questo si lega il tema fondamentale della formazione e dell’occupazione, intorno a cui stiamo costruendo partnership istituzionali volte alla valorizzazione della cultura del mare e alla riqualificazione dei suoi mestieri. Abbiamo insomma iniziato a costruire una vera e propria rete della Blue Economy”.  Nell’edizione 2011 cresceranno per numero e spessore, i momenti riservati alla riflessione e al confronto sulle grandi tematiche dell’Economia del Mare, con una serie di convegni e seminari a carattere internazionale tra cui spiccano i Convegni dedicati alla Blue Economy, alla difesa e alla gestione dei litorali e alla nautica e alla sue reti.
Di grande importanza anche le attività musicali e culturali, i momenti di intrattenimento e gli spettacoli di qualità destinati al grande pubblico, in particolare con il Festival della musica opolare e tradizionale del Mediterraneo e la grande serata spettacolo “Viva il mare” con diversi ospiti tra cui il grande cantautore Lucio Dalla. Da sottolineare, infine, l’edizione straordinaria della Regata storica della Antiche Repubbliche Marinare (Amalfi, Genova, Pisa, Venezia) con corteo rievocativo, che Gaeta ha l’onore di ospitare, confermando il suo ruolo storico di centro marittimo tra i più importanti del Mediterraneo a partire dal IX secolo. E’ questo dunque un evento di assoluto prestigio internazionale che impreziosirà un’edizione già ricca di manifestazioni ed eventi importantissimi. Stiamo lavorando all’esportazione del modello Yacht Med Festival” ha concluso il Presidente Zottola “come laboratorio di costruzione di reti di impresa, per portare il Distretto nautico nei vari Stati del Mediterraneo attraverso un percorso itinerante. E’ questo un modo innovativo per esportare i prodotti del Lazio legati alla nautica e al suo indotto e per intraprendere azioni concrete di internazionalizzazione”.

Share