Patente nautica, le novità per le visite mediche e gli esami

Intervenendo al XXXV congresso nazionale di Confarca (Confederazione Autoscuole, Consulenti Automobilistici e Scuole nautiche), che si è svolto online sabato 7 novembre, il vice ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Giancarlo Cancelleri, ha parlato anche della patente nautica. Previste novità per le visite mediche e gli esami.

Visite mediche patente nautica

In merito ai certificato medici necessari per ottenere la patente nautica, Cancelleri ha spiegato: “Il sottosegretario Roberto Traversi ha lavorato alla redazione del testo e il Cdm ha approvato finalmente la riforma del codice della nautica. I certificati medici si potranno effettuare all’interno delle scuole nautiche alla stessa maniera di come avviene per le patenti di guida. Gli operatori potranno già svolgerli subito dopo la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale”.

Il vice ministro ha sottolineato: “Con l’approvazione del decreto legislativo sulla nautica da diporto, il certificato medico necessario per conseguire la patente nautica è finalmente assimilabile alla procedura che si fa attualmente per le patenti di guida delle autovetture”.

Esami patente nautica

Novità anche per gli esami volti al conseguimento della patente nautica. Su questo fronte, in particolare, il presidente di Confarca, Paolo Colangelo, ha chiesto la possibilità di non sospenderli durante questa ondata di emergenza dovuta al diffondersi del Covid-19. Una richiesta avanzata con l’obiettivo di evitare un ulteriore appesantimento del sistema.

Nello specifico, Colangelo ha chiesto di non sospendere gli esami pratici per le patenti A, C e D, in quanto, ”a differenza degli esami pratici per la patente B, non vi è la problematica relativa al distanziamento, e così facendo, eviteremmo di ritrovarci con ulteriori ritardi e aggravi per gli uffici della Motorizzazione”. Ritenendo tale proposta ragionevole, il vice ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti ha domandato una richiesta formale scritta da parte della confederazione per evitare l’interruzione degli esami per la patente nautica in questa particolare fase.