Per l’Italia, hurrà. Il saluto di nave Amerigo Vespucci