logo_ferretti.gif

Piano di salvataggio per Ferretti

Iniezione di fondi da parte dei soci di Ferretti per assicurare cliquidità finanaziaria al Gruppo.

Normal 0 14 false false false IT X-NONE X-NONE /* Style Definitions */ table.MsoNormalTable {mso-style-name:”Tabella normale”; mso-tstyle-rowband-size:0; mso-tstyle-colband-size:0; mso-style-noshow:yes; mso-style-priority:99; mso-style-qformat:yes; mso-style-parent:””; mso-padding-alt:0cm 5.4pt 0cm 5.4pt; mso-para-margin-top:0cm; mso-para-margin-right:0cm; mso-para-margin-bottom:10.0pt; mso-para-margin-left:0cm; line-height:115%; mso-pagination:widow-orphan; font-size:11.0pt; font-family:”Calibri”,”sans-serif”; mso-ascii-font-family:Calibri; mso-ascii-theme-font:minor-latin; mso-fareast-font-family:”Times New Roman”; mso-fareast-theme-font:minor-fareast; mso-hansi-font-family:Calibri; mso-hansi-theme-font:minor-latin;}
Il giorno successivo al dafault,  Candover e soci Ferretti hanno deciso di versare 100 milioni di euro nelle casse del Gruppo. In cambio di questo investimento ogni socio riceverà il 25% delle azioni del Gruppo.
Negli ultimi mesi il Gruppo sta risentendo della crisi, infatti c’è stato un clao netto degli ordini, un numero crescente di cancellazioni di ordini precedenti e molti ritardi nei pagamenti degli ordini già consegnati. Nelle prossime settimane a causa della diminuzione della domanda alcuni sito produttivi verranno chiusi per circa 10 settimane.
 
Share