Sfilata Versila Yachting, AZIMUT presenta i suoi top yachts

AZIMUT YACHTS PROTAGONISTA DEL VERSILIA YACHTING RENDEZ-VOUSDopo il grande successo della prima edizione, Azimut Yachts sceglie il Versilia Yachting Rendez-vous per il debutto ufficiale in acqua delle sue novità 2018, l’Atlantis 51 e l’Azimut 55 Fly, che tanta curiosità hanno riscosso nei mesi precedenti. Tanti altri gli yacht presenti, tra cui l’Azimut S7 e l’Azimut Grande 27 Metri. In tutto ci saranno 10 modelli firmati dal cantiere di Avigliana. Dal 10 al 13 maggio Viareggio ospiterà la seconda attesa edizione del Versilia Yachting Rendez-vous, dove Azimut Yachts esporrà ben 10 imbarcazioni dai 10 ai 27 metri. Tre saranno gli yacht della Collezione Atlantis, gli sport cruiser caratterizzati dalla linea open con hard-top: Atlantis 34, Atlantis 43 e l’Atlantis 51, al suo esordio in Italia e per la prima volta in acqua, dopo l’anteprima mondiale al Salone di Düsseldorf di inizio anno. 

 

Atlantis 51 è uno yacht con un DNA da vero open, grandi spazi interni, grazie all’ampio baglio (4,5 m) e design aggressivo, firmato Neo Design. Il Main Deck è stato disegnato come una grande area lounge, mentre il Lower Deck offre tre cabine e una dinette centrale con tavolo richiudibile, che declina questo modello “best in class” nel suo segmento. Le tre cabine sono molto luminose grazie alle lunghe finestrature a murata. Le prestazioni sono in linea con l’aspetto sportivo della tipologia, sottolineato anche dalla sovrastruttura filante: la sala macchine ospita due motori Volpo IPS 800 da 600 hp ciascuno che permetteranno alla barca di raggiungere i 35 nodi di velocità massima e un’andatura di crociera di 32 nodi circa.

Il secondo debutto in mare sarà quello dell’Azimut 55 Fly, che si caratterizza per un piglio deciso e dinamico negli esterni, curati da Stefano Righini, e le geometrie più morbide degli interni, firmati Achille Salvagni, il cui lavoro si è basato sulla volontà di proporre un senso di calma e  tranquillità, enfatizzato anche dalla scelta dei materiali come legno zebrano grigio e rovere scuro, laccati nero glossy e con inserti in bronzo e acciaio. Il layout della zona notte prevede tre luminose cabine nel ponte inferiore con la vip a estrema prua e l’armatoriale a tutto baglio. Le soluzioni tecnologiche individuate dall’Innovation Lab di Azimut e inserite nel programma di sviluppo ECS – Enhanced Cruising Solutions hanno il compito di rendere più facile la gestione della barca: l’Active Trim Control garantisce l’assetto migliore in navigazione, riducendo l’attrito e ottimizzando i consumi mentre l’Electronic Power Steering è un sistema di timoneria elettronica con funzioni di controllo della sensibilità personalizzabili dal comandante.

I visitatori potranno ammirare anche il Magellano 43 e il Magellano 53, che appartengono invece alla linea che ha saputo rinnovare e modernizzare il concetto della crociera a lungo raggio, grazie a carene capaci di navigare con efficienza a più regimi di velocità, per essere sfruttate sia in dislocamento sia in planata. Gli spazi interni, ampi e accoglienti, sono  adatti a lunghe permanenze a bordo.

Gli altri yacht presenti a Viareggio saranno l’Azimut 60, con un design esterno e concept firmato da Stefano Righini e caratterizzato da linee slanciate e aggressive, a cui sono state affiancate soluzioni innovative in ogni area dello yacht, con due inedite zone lounge, una a prua e una interna, dove il dining si trasforma in un secondo salotto, e l’Azimut S7. Questo yacht che, dopo aver vinto l’EPY 2018, Oscar del settore nautico, ha attirato tanto interesse alla Design Week di Milano, unico yacht mai esposto in Triennale, si distingue per il layout innovativo. Gli esterni, nati dalla penna di Stefano Righini, affiancano ai tratti tipici della collezione del cantiere un inedito disegno delle finestrature della tuga a taglio di diamante. È l’unico nel suo segmento con quattro cabine, beach platform expander e garage per tender e jet ski ed è disponibile sia in versione coupé che sportfly. L’interior design è firmato da Francesco Guida.

Il Grande 27 Metri, disegnato da Stefano Righini, è un superyacht widebody dal concept unico, che armonizza perfettamente le linee esterne con volumi interni senza confronto e arredi interni firmati da Achille Salvagni, caratterizzati da contrasti cromatici e materici, mentre i mobili sono pezzi unici disegnati e realizzati su misura.

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *