Sport, motore dell’economia

  A Roma, l’assessore del Friuli Venezia Giulia, Elio De Anna, ha coordinato l’incontro nel quale è stato firmato un protocollo d’intesa tra il Coni e l’agenzia nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo d’impresa. Lo sport è un grande veicolo di promozione turistica del territorio, con ricadute positive nel turismo e, quindi, nell’economia locale. Ed è per questo motivo che diventa necessario rinsaldare il vincolo già esistente tra questi due settori in occasione dei grandi eventi che si svolgono annualmente in tutta Italia”.

Lo ha ricordato oggi a Roma l’assessore allo sport del Friuli Venezia Giulia Elio De Anna, in veste di coordinatore dei colleghi delle altre regioni del Paese, nel corso di un incontro durante il quale è stato firmato un protocollo d’intesa tra il Coni e l’agenzia nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo d’impresa ‘Italia Turismo’.

De Anna ha ricordato come lo sport, oltre a valorizzare i valori insiti nelle singole discipline, abbia come elemento caratteristico anche la promozione del luoghi e dei territori in cui si svolgono le manifestazioni e una ricaduta positiva nell’ambito del turismo. “I top event presenti ormai costantemente nella nostra regione – ha spiegato l’assessore – consentono di attrarre una grande moltitudine di persone che, proprio in questa occasione, scoprono le bellezze del territorio e l’enogastronomia. La Barcolana, il torneo internazionale giovanile di calcio di Gradisca, la Maratonina di Udine, il Giro ciclistico per professionisti del Friuli Venezia Giulia, l’incontro di rugby Italia Sudafrica, al pari di grandi eventi musicali e culturali, costituiscono un genere di turismo che incontra sempre più il gradimento dei cittadini. Si vengono così a creare le condizioni, in un momento di crisi, per un rilancio dell’economia”.

Da ultimo, ma non per questo di minore importanza, De Anna ha ricordato un altro elemento positivo tipico dello sport. “Le varie manifestazioni – ha detto – rappresentano un prodotto ‘finito’, pronto per essere circuitato nei media nazionali e internazionali, in grado di lanciare un messaggio per la nostra terra che sarebbe possibile solo con grandi investimenti di marketing. Un esempio per tutti: gli atleti giamaicani che a Berlino, in occasione dei campionati del mondo di atletica leggera, in eurovisione con un grande sorriso hanno ringraziato Lignano (Thanks Lignano) per l’ospitalità fornita nel periodo di preparazione”.

FONTE: Il Friuli

Share