Tappa finale per il Melges 32

  Ultima chiamata per la flotta Melges 32 per la tappa finale dell’Audi Melges 32 Sailing Series 2010. A Malcesine, su uno dei più apprezzati campi di regata internazionali, andrà in scena tra poco più di 48 ore, sino a domenica 18 luglio, l’atto finale dell’intensa stagione di regate Audi riservate alla classe monotipo Melges 32; in palio il titolo di Campione 2010.
A questo epilogo agonistico si arriva nel modo più spettacolare, sulla falsa riga di quanto già visto lo scorso anno, con lo sprint sul filo di lana tra Team 93 di Claudio Recchi e Calvi Network di Carlo Alberini uscito vincitore solo all’ultima prova dell’ultimo giorno con un sorpasso rocambolesco.

Per lo scettro di Campione 2010 il duello avrà due protagonisti assoluti. B-Lin di Luca Lalli, esordiente di lusso nella classe (con Lorenzo Bressani alla tattica) punta al colpo grosso senza alcun timore reverenziale per nessuno, come già ampiamente dimostrato pur indossando i panni, ormai stretti ed inadeguati al proprio ruolo ed alla propria leadership assoluta, di rookie. Il primato provvisorio per B-Lin poggia però su fondamenta che non lasciano certezza alcuna agli uomini di Luca Lalli, perchè alle loro spalle, ad un solo punto di distacco, c’è il team di Fantastica di Lanfranco Cirillo (coadiuvato alla tattica da Michele Paoletti). Fantastica, che di fatto giocherà in casa, ha dominato la stagione mantenendo per mesi il primato nel ranking, dalla tappa inaugurale fino alla beffa nell’ultimo appuntamento dell’Audi Invitational di Porto Cervo, dove il pochissimo vento ed il conseguente programma di regate ridotto a sole due prove ha castigato oltremisura Fantastica che h a pagato duramente cedendo il primato. I due team, non a caso, sono gli stessi che hanno completato il podio dell’Audi Melges 32 European Championship 2010 (Fantastica vicecampione e B-Lin a completare il podio).

I giochi dunque sono assolutamente aperti perchè tre giorni di regate, su un campo di regata dove partire bene per togliersi dal “traffico” è più determinate che altrove, sono più di un’eternità agonisticamente parlando; un solo punto di margine non è dote utile su cui fondare alcuna strategia conservativa da parte del leader che pertanto dovrà attaccare e rischiare.

Ancora tutta da scrivere è anche la lotta per il terzo gradino del podio con tre equipaggi (nell’ordine Brontolo di Filippo Pacinotti a 57 punti, Calvi Network di Carlo Alberini a 61 e Rush Diletta di Mauro Mocchegiani a 63) che hanno ciascuno armi e stili diversi di approccio alla competizione, ma potenziali identici. Quotazioni in costante ascesa e morale alle stelle per Brontolo (vincitore dell’ultima tappa), esperienza e classe da vendere per Calvi Network, impressionante costanza di rendimento al vertice per Rush Diletta: sul podio però ci sarà posto soltanto per uno.

Domani sarà la volta dell’ultimo warm up mentre da venerdì parte per tutti la caccia agli ultimi determinanti punti dell’Audi Melges 32 Sailing Series 2010.

Share