Un grande SLAM…da record!

Grazie ai Team, agli equipaggi, agli atleti che regatano con capi della linea SLAM Sailing gear, l’azienda genovese in questi ultimi due mesi ha raccolto un numero eccezionale di vittorie, record e medaglie nei più disparati campi di regata, nelle più diverse classi veliche, dalle derive olimpiche e non, agli skiff, alle barche oceaniche e di Coppa America. Capi super tecnici per affrontare il caldo estivo grazie a microfibre, tessuti figli della nanotecnologia con il compito di fornire assoluto comfort in regata, ma anche cerate create per affrontare gli oceani, i mari freddi del nord o dell’estremo sud, le cerate “Ocean Waves” appunto, così come accaduto dieci giorni fa a bordo di Groupama 70 insieme al testimonial Slam Franck Cammas.

Un percorso partito qualche anno fa in cui SLAM ha puntato moltissimo sulla ricerca & sviluppo; oggi si raccolgono i primi frutti e dopo aver vinto la Coppa America a bordo di BMW Oracle Racing SLAM è ancora fortemente presente nei Campi di regata di tutto il mondo, i suoi capi sono indossati dai Top Team e le medaglie, le vittorie, i record si susseguono di regata in regata.

Un’estate  da record dunque, che potrebbe portare ancora nuove importanti medaglie.
Terzo titolo mondiale vinto dall’australiano Tom Slingsby nel Laser e ancora una medaglia d’oro al Mondiale 470 grazie agli australiani Mathew Belcher and Malcolm Page (oggi al n. 1 della ranking mondiale 470), che hanno conquistato anche l’argento nella Coppa del Mondo di Weymouth, evento disputato nel campo di regata delle prossime olimpiadi 2012, in cui l’Australian Sailing Team- Federazione con cui SLAM ha siglato una nuova partenrship insieme alla Federazione della Nuova Zelanda, ha vinto prestigiose medaglie d’oro nel Laser (sempre Tom Slingsby), Match Race Femminile (Nicky Souter, Nina Curtis and Olivia Price), 49er (Nathan Outteridge e Iain Jensen), Skud 18 (Daniel Fitzgibbon and Rachael Cox). Sempre a Weymouth è arrivato anche un bronzo nel Laser Radial grazie al risultato della neo-zelandese Sara Winther. Nella classe olimpica 470 femminile importante bronzo mondiale e argento europeo per le italiane Conti-Micol, sul podio con FIV e SLAM come con lo splendido argento mondiale di Alessandra Sensini nella tavola RS:X.

Un’estate da Record con Esimit Europa e Groupama 70, rispettivamente protagoniste del record conquistato alla Palermo-Montecarlo e alla Sevenstar. Podi di alto livello nel Tp 52 con le brillanti regate di Artemis (che indossa una linea “special edition SLAM” e l’argentina Matador. E ancora SLAM nei Match Race degli RC 44, oltre che nelle regate di flotta della stessa classe con BMW ORACLE, USA 17, Katusha, Artemis. SLAM nel circuito Melges 20 con il prorompente Value Team, sempre protagonista tra i piccoli quanto veloci Melges 20.

 

E dopo questa sintesi che raccoglie e premia il grande impegno degli atleti, SLAM si prepara a sfruttare i suggerimenti, i feed-back tecnici che settimanalmente vengono sviluppati dal laboratorio galleggiante SLAM, una raccolta dati sui capi tecnici e sulle nuove esigenze dettate dalla tecnologia velica che progredisce, fornita da tutti i Team partner. Le collezioni tecniche future saranno quindi figlie di tante medaglie, tante vittorie, tanti record conquistati con la passione che contraddistingue da sempre SLAM, e che -proprio grazie al contributo di tanti campioni – amplierà il proprio raggio d’azione, coprendo praticamente tutte le esigenze dell’abbigliamento tecnico velico.

In occasione del Salone Nautico Internazionale di Genova…le prime novità assolute, come una nuovissima linea Dinghy creata dal noto designer australiano Bethwaite!

 

Share