Un nuovo Vismara 62 si appresta a diventare protagonista

Bella e veloce: è la sintesi della nuova barca dell’imprenditore Roberto Lacorte, l’atteso Vismara Mills 62 RC SuperNikka, ennesima tappa di un percorso che vede il vice-Presidente e Amministratore Delegato dell’azienda farmaceutica Pharmanutra sempre più coinvolto nell’attività agonistica delle regate offshoreLa passione per la vela d’altura è cosa nota, non per niente, oltre ad essere Presidente dello Yacht Club Repubblica Marinara di Pisa, Roberto Lacorte è anche l’ideatore della regata 151 Miglia-Trofeo Celadrin, evento che in soli cinque di vita è diventato un appuntamento tra i più importanti e rinomati del circuito di regate offshore. Da qui, e ad appena due anni dal varo del Vismara 47 RC Nikka, l’idea di una barca più grande, un racer cruiser sportivo e allo stesso tempo solido ed elegante, concepito per affrontare il circuito dei Maxi Yachts e le grandi classiche internazionali come la regata del Fastnet, barca che è stata disegnata dallo studio irlandese Mills Yacht Design e che attualmente è in fase di costruzione a Viareggio, presso il cantiere Vismara Marine.

 

SuperNikka è una vera barca da regata per navigazioni lunghe, ma può trasformarsi in una barca da crociera grazie a una serie di elementi istallabili a bordo, come il portellone-spiaggia del garage del tender che può essere facilmente asportato per risparmiare peso e lasciare spazio alle soluzioni corsaiole. Il cuore di questo 62 piedi risiede nelle filosofia di leggerezza del marchio Vismara: lo yacht infatti è costruito in materiali compositi ad alta tecnologia, una costruzione in fibra di carbonio e resina epossidica per il massimo della resistenza e delle prestazioni con venti medi. Scafo, ponte e paratie sono sottoposti ad un processo di post-cottura a temperatura controllata non maggiore ai 60° e tutte le strutture di rinforzo sono realizzate utilizzando fibre unidirezionali di carbonio.  

Per quanto riguarda gli aspetti più agonistici del progetto, il programma vele è curato dalla North Sails Italia, che già in fase di progettazione ha dato un forte contributo all’ottimizzazione delle performances collaborando attivamente con lo studio di Mark Mills, mentre l’equipaggio sarà lo stesso, affiatato gruppo che ha preso parte alla Middle Sea Race 2013 a fianco di Lacorte, con Tommaso Chieffi come punto di riferimento e velisti di calibro come Andrea Casale e Andrea Fornaro. Una volta varata, a marzo del 2015, e dopo un periodo di messa a punto, SuperNikka parteciperà a tutte le classiche del circuito offshore del Mediterraneo, a partire ovviamente dalla 151 Miglia-Trofeo Celadrin, ai principali appuntamenti del circuito Maxi e alla leggendaria Fastnet Race, la grande classica organizzata dal Royal Ocean Racing Club, con partenza da Cowes, sull’isola di Wight, domenica 9 agosto 2015, e arrivo a Plymouth dopo oltre 600 miglia di mare, spesso affrontate in condizioni meteomarine a dir poco estreme. Un programma ambizioso, ma assolutamente “ordinario” per chi conosce Roberto Lacorte e la sua smisurata passione per tutto ciò che è agonismo (Lacorte è anche un pilota automobilistico impegnato, con successo, nel Campionato Endurance Series con il suo Team Celadrin MSR Corse). 

“Sono molto contento di come stanno procedendo i lavori e di quanto è stato fatto finora da Mills Yacht Design e da Vismara Marine”, ha dichiarato Roberto Lacorte. “SuperNikka è la barca che ho sempre voluto, è un sogno che si sta realizzando e con cui voglio togliermi molte soddisfazioni, soprattutto in ambito agonistico. C’è ancora parecchio tempo davanti prima del varo, ma onestamente fremo già all’idea di poterla timonare”. 

 

Share