Un super equipaggio alla Rolex Capri Race e tutto di colore rosa

Nell’attesa di vedere di nuovo un equipaggio tutto al femminile in Coppa America (l’ultimo fu America3 nel 1995) e nella sperimentazione di alcune donne in ruoli chiave nei team della prossima edizione, ecco che debutta su uno Swan 60 un equipaggio di fortissime veliste, alcune olimpioniche. Tutto parte da un’idea di Cristiana Monina, leader nel settore del team building e coaching aziendale, oltre a velista di esperienza, che ha radunato intorno a sé eccellenze veliche. Swan 60 “Spirit fo Europe” parteciperà  al Maxy Yacht Capri Trophy. Un team d’eccezione con a bordo atlete come Sally Barkow, Giulia Conti, Giovanna Micol, e Francesca Clapcich.

EQUIPAGGIO

Sally Barkow. La statunitense olimpionica a Pechino 2008 nell’Yngling, con alle spalle una partecipazione alla Volvo Ocean Race nel 2014-2015 e su Team Brunel nell’edizione 2017-2018 dell’Ocean Race. Ci sarà  l’olimpionica Giulia Conti, che a bordo di Spirit of Europe ricoprirà  il ruolo di tattico/navigatore, assieme alle compagne della sua storia velica: Giovanna Micol, nel ruolo di prodiere, così come alle Olimpiadi di Pechino 2008 e di Londra 2012 nel 470 femminile, e Francesca Clapcich. Sullo Swan 60 l’atleta triestina, una partecipazione olimpica con Giulia nell’acrobatica classe 49erFX a Rio 2016 e reduce dalla recente partecipazione all’Ocean Race su “Turn the Tide on Plastic, sarà  incaricata della regolazione delle vele di prua assieme a Claudia Rossi, due volte campionessa europea nella classe monotipo J70 e oggi atleta della classe olimpica 49erFX. A prua ci saranno anche Alessandra Angelini, velista impegnata nel circuito delle vele d’epoca con il suo 10 Metri Stazza Internazionale del 1910 “Marga”, Monica Rampoldi. Nel ruolo di Aiuto prodiere troveremo Sara Vani e Pamela Marchesini, altre veliste di esperienza con molte regate di altura assieme a Livia Piccioni, Cinzia Lotta, che invece saranno all’albero. Completano l’equipaggio femminile Elena Orioli e Alessandra Petri, entrambe alle regolazioni delle vele di poppa, mentre Petra Kliba sarà  alle drizze con Claudia Addezio, comandante di Spirit of Europe. Team Manager di quest’avventura in rosa è  Cristiana Monina, con alle spalle un titolo di campionessa europea classe Laser Radial e due campagne olimpiche nelle classi Yngling e Match Race.

SPONSOR

Fra le eccellenze sportive a bordo c’è  anche Jaked, il brand di sportware tecnico che veste la campionessa olimpica Federica Pellegrini e che assieme a Yamamay, azienda italiana leader nella produzione di intimo con una presenza capillare in oltre 40 paesi, ha fornito l’abbigliamento tecnico al team di Spirit of Europe.
Con lo Swan 60, lo sport di alto livello sarà  affiancato dall’eccellenza dell’imprenditoria con “Rossana”, l’azienda che si avvale della collaborazione di designer di fama internazionale per il design e la produzione di cucine estranee alle mode, concepite con cura maniacale del dettaglio materico, tecnico e costruttivo per una clientela evoluta. Non è  casuale la scelta di una barca del cantiere finlandese Nautor Swan, da oltre cinquant’anni specializzato nella produzione e costruzione di yacht di lusso, che fa della qualità  costruttiva e della sicurezza in navigazione i suoi punti forza.