Una veleria dietro al successo di un mondiale optimist

Parlare di un successo mondiale , vuol dire parlare di un successo fatto da numerose componenti. Componenti tecniche, componenti umane, componenti economiche. Tra queste c’è ovviamente quelle di una veleria che segue lo sviluppo per portare l’atleta al successo e se l’atleta è un talento che ha solo 13 anni, allora W Marco Gradoni, 13 anni, Campione del Mondo Optimist 2017, W la veleria OneSailis che conquista ancora un titolo mondiale nella classe Optimist: è il terzo consecutivo con tre diversi atleti. Il tredicenne Marco Gradoni si è aggiudicato il titolo mondiale Optimist a Pattaya, in Thailandia. L’oro del giovanissimo azzurro, che è originario di Fano ma si allena a Roma con il tecnico Simone Ricci (Tognazzi Marine Village Asd), arriva dopo il quarto posto dello scorso anno in Portogallo, dove aveva già mostrato tutte le sue potenzialità. A Pattaya, Gradoni ha concluso le fasi di qualificazione in testa alla classifica, davanti a 280 concorrenti provenienti da 62 nazioni. Quindi, ha proseguito la fase finale sempre in vetta alla classifica aumentando il suo distacco dagli avversari. Erano 18 anni che l’Italia non vinceva l’oro in questa classe giovanile: l’ultimo era stato quello di Mattia Pressich in Martinica nel ’99.”

Un successo che non nasce dal caso, ma è il risultato del lungo lavoro di Maurizio Bencich e della veleria OneSails Slovenia specializzata nella realizzazione di vele per Optimist, che vanta una serie di risultati di altissimo profilo e che ha seguito anche Marco Gradoni. Dede De Luca, CEO di OneSails, ha voluto fare i complimenti a Marco Gradoni, al suo coach Simone Ricci, al tecnico FIV Marcello Meringolo, e naturalmente ai tecnici OneSails che hanno contribuito a quest straordinario successo dell’atleta azzurro: “Vincere per anni consecutivi il titolo mondiale con atleti sempre diversi sia nella categoria maschile che femminile è la dimostrazione di un lavoro di altissima qualità e quantità sia di Maurizio Bencich che ai tecnici della veleria slovena che dal 2007 ha aderito al nostro network internazionale”.

Lo scorso anno la maltese Victoria Schultheis si era laureata campionessa del Mondo Optimist a Vilamoura in Portogallo con Helena Wolff, danese, seconda classificata sempre con vele OneSails by Slovenia.  Nel 2015 al  Campionato del Mondo Optimist disputato a Dziwnów in Polonia, gli atleti invelati da OneSails hanno dominato con un primo posto assoluto, quello dello sloveno Rok Verderber e lo splendido secondo posto dell’italiana Gaia Bergonzini, cui ha fatto eco un altro secondo posto nel Miami Herald Trophy ottenuto dai giovani velisti ungheresi.

OneSails consolida così una lunga tradizione di successi nella classe Optimist: sempre nel 2015 a Pwllheli in Galles al Campionato Europeo Optimist un podio d’argento con lo sloveno Matej Planinsic e uno di bronzo con la maltese Victoria Schultheis. Nella ‘victory list’ OneSails c’è anche il dominio ai campionati europei femminili, dove dal 2011 al 2014, le atlete invelate da OneSails sono sempre salite sul gradino più alto del podi.

Share