Volvo Ocean Race, dal reale al virtuale per rendere tutti protagonisti dell’Oceano

Nelle settimane scorse il sito inglese Yachtsponsorship.com ha fatto un’indagine sull’approccio alla “Facebook generation” da parte dei principali protagonisti della vela internazionale. Ne esce una situazione molto interessante che fa capire quanto la piattaforma Facebook sia diventato uno strumento di marketing a cui non si può più prescindere. Infatti  la classifica dei marchi che comunicano nel migliore dei modi sui Social Media vede sempre in testa la Volvo Ocean Race che è in vetta alla classifica con 43.332 fans. Tuttavia il marchio che ha avuto la crescita più alta è stato Oman Sail, che è cresciuto del 40,9% a 9.127 appassionati nel mese di giugno 2011. Questo è quello che emerge dal monitoraggio effettuato da Yachtsponsorship.com

I social media possono essere un potente strumento per coinvolgere i fan e creare valore per gli sponsor, tuttavia il mantenimento di un fanbase richiede costanti aggiornamenti dei contenuti. Il mantenimento di un fanbase durante il ciclo di una notizia è una delle più grandi sfide per le aziende titolari di marchi. Il gioco della Barcelona World Race, evento finito, ha perso il 20% di seguito di Facebook nel mese di giugno.

Pos     Brand               Fans / Likes     Last Pos     Change     Growth
13      Oman Sail         9,127               16             3              40.89%
12      AC                    9,315               14             2             22.79%
34      Emirates TNZ     2,578               37              3            19.19%
31      Audi Med Cup    2,926               33              2            18.32%
16      Extreme 40       7,347               15              -1           12.63%
30      WMRT              2,966               31               1            9.85%
38      Loick Peyron     2,196               39               1            8.77%
35      Ben Ainslie       2,519               35               0            8.67%
37      Artemis Racing  2,409              36               -1           8.22%
40      Royal Ocean Club 1,954           41               1            6.49%  
Fonte: Yachtsponsorship.com

Il sito ufficiale della Coppa America pagina continua a crescere. A 35 giorni all’inizio dell’evento di Cascasi dell’America’s Cup  World Series , 9.315 i numeri non sembrano dare la sensazione di una grande attesa per l’evento , sebbene ad oggi in pieno svolgimento dell’evento siamo a 12.028 iscritti.

YachtSponsorship.com ha iniziato a monitorare alcune dei team che prenderanno parte alla prossima Volvo Ocean Race e alla Coppa America. Abu Dhabi Ocean Racing ha attualmente 762 fan, mentre la squadra Sanya ha aperto l’account con 545 fan. La scorsa settimana, Puma Ocean Racing 13.959 fan, forte anche della precedente campagna oceanica) ha annunciato un accordo con Laird Hamilton. Laird non è affatto un nome familiare, ma all’interno del mondo della grande onda surf e stand-up paddle (la tavola da SUP)  824 fan su Facebook. Alcuni usano il fatto che la vela è uno sport di nicchia per giustificare i numeri bassi, ma un sacco di sport di nicchia fanno un lavoro molto migliore.

SailBiz per capire meglio come si muovono questi protagonisti dei social media  ha chiesto a Kevin Fylan  editor in Charge della comunicazione VOR  di spiegarci quale strategia è stat messa in campo per l’evento oceanico mettere in campo:

“La nostra strategia è semplice: costruire un vasto pubblico internazionale, su tutte le piattaforme e Internet perché la reputiamo è una parte vitale del nostro piano di comunicazione. Il nostro obiettivo non è solo per portare la gente sul sito www.volvooceanrace.com e tenerle lì, però. Vogliamo raggiungere le persone, sia appassionati di vela che non,  facendo in modo che si possa interagire con loro e i loro gusti. Avremo raggiunto il nostro scopo se quell’interazione che attualmente già è partita nel nostro sito web e nella nostra pagina di Facebook farà in modo che le persone parli della  nostra gara, ne discuta e stimoli ulteriore dibattito su tutti i mezzi di comunicazione off-line come on-line tramite blog e siti web. Ovviamente tutto questo viene fatto multilingue e quindi il nostro monitoraggio deve essere sempre più vasto e diversificato.
Ecco perché consideriamo la comunicazione Internet come vitale nel nostro piano di comunicazione In termini di obiettivi, vogliamo guardare oltre i numeri. Il nostro obiettivo è l’impegno genuino con i fan e una relativa interazione e che non è qualcosa che vogliamo misurare esclusivamente dal numero di fan su Facebook o dal numero di pagine viste (anche se abbiamo numeri molto importanti che ci aspettiamo aumentare durante la regata.

 
Quindi l’interazione è fondamentale; basta prendere in considerazione come le persone consumano i media oggi. Non è più una strada a senso unico, con i tifosi che guardano o leggono passivamente. Oggigiorno siamo tutti multi-tasking: pc, ipad o smartphone sono talmente diffusi che dobbiamo metterci nelle condizioni di dare a tutti la possibilità di seguire la VOR ed interagire con loro. Seguire la regata con il tracker, piuttosto che essere aggiornati in tempo reale o meglio ancora far provare l’emozione con il gioco virtuale della VOR, per non parlare dei media tradizionali, sono tutti strumenti di interazione che ci aiutano a monitorare ed avere un feedback costante dalla nostra fanbase. In particolar modo i fan saranno in grado di assumere un ruolo sempre più attivo e da protagonisti con il gioco Volvo Ocean Race. Questo darà la possibilità ad esperti velisti e non di mettere in atto la propria strategia di gara per affrontare gli oceani virtuali e anche di mettersi in competizione con i loro amici e altri giocatori di tutto il mondo. Con il gioco che sarà disponibile direttamente sui social media e sul web sia per Android che iPhone, non ci saranno più scuse per non seguire la gara virtuale vicini come se fosse quella reale.


Kevin Fylan

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *