World Sailing: la Cina al comando. Finisce l’era Andersen

Quanhai Li (CHN) è stato eletto Presidente di World Sailing, oggi durante l’Assemblea Generale di World Sailing tenuta in modalità virtuale. Quattro candidati erano in attesa delle elezioni al primo turno e nessun candidato ha ricevuto più del 50% dei voti. È stato richiesto un secondo turno di votazione tra i primi due candidati. Kim Andersen (DEN) e Quanhai Li sono passati al secondo turno.

WORLD SAILING: SECONDA TORNATA DI VOTAZIONI

Nella seconda tornata di votazioni, 128 Autorità nazionali membri, in regola con World Sailing, hanno inviato voti verificati al Commissario Tecnico Indipendente. Ricevendo 68 voti, Quanhai Li è stato eletto Presidente del World Sailing. Andersen ha ricevuto 60 voti.

Le autorità nazionali membri di World Sailing, in regola con World Sailing, potevano votare e al momento della votazione, dovevano votare per almeno due candidati uomini e due donne per il vicepresidente.

Il processo elettorale per i candidati alla vicepresidenza si è concluso il 16 ottobre senza ballottaggio. Le MNA sono state invitate a votare per sette vicepresidenti, di cui sono stati richiesti almeno due voti per i candidati uomini e due voti per le donne.

Al presidente di World Sailing Quanhai Li nel consiglio di amministrazione ci saranno:

  • Tomasz Chamera (POL)
  • Sarah Kenny (AUS)
  • Philip Baum (RSA)
  • Yann Rocherieux (FRA)
  • Duriye Özlem Akdurak (TUR)
  • Marcus Spillane (IRL)
  • Cory Sertl (USA)

WORLD SAILING: IL COMMENTO DEL CEO, DAVID GRAHAM

 

David Graham, CEO di World Sailing, ha commentato: “Do un caloroso benvenuto a Quanhai Li come Presidente di World Sailing; è un grande vantaggio avere già lavorato per otto anni nel Consiglio. Il nostro nuovo presidente è affiancato da un gruppo molto forte di vicepresidenti che hanno una vasta esperienza come ex membri del Consiglio e del Comitato. Il futuro di World Sailing è in mani molto capaci e non vedo l’ora di lavorare con il nostro nuovo consiglio. Colgo l’occasione per ringraziare i membri uscenti per i loro enormi sforzi durante il loro mandato “.

Il Presidente della Commissione Atleti entrerà a far parte del Consiglio Direttivo in qualità di membro con diritto di voto permanente. Inoltre, i Presidenti d’Onore di World Sailing, Sua Maestà il Re Harald V di Norvegia e Sua Maestà il Re Costantino hanno il diritto di presenziare e partecipare alle riunioni del Consiglio di Amministrazione, ma non hanno diritto di voto.

Il nuovo consiglio di amministrazione durerà quattro anni fino all’Assemblea generale del 2024.

Debacle per l’Italia: Riccardo Simoneschi e Luca Devoti, correvano per un posto in consiglio