Banque Populaire, la banca della vela

Nelle passate settimane è stato varato Banque Polulaire V, trimarano di 40 meteri, il più grande al mondo, progetto nato per battere tutti i record, così è stato dichiarato da Chantal Petrachi, direttore della comunicazione della banca francese, il giorno del varo.

Unprogetto sportivo ma anche un investimento da 10 milioni di euro. Un iniziativache fa parte di una strategia di marketing dell’istituto finanziario, comprendentediverse attività di comunicazione che utilizzano la vela come strumento.

Ladecisione di creare il progetto del trimarano è nata nel 2005 da una decisionecomune tra team sportivo guidato dallo skipper Pascal Bidegorry e dalmanagement della banca. Un progetto nato quindi insieme ai responsabilicomunicazione del Gruppo Banque Populaire per dare un orientamento strategicoalle azioni intraprese nella vela.

Ilgruppo è presente nella vela dal 1989, questa costanza la fa essere oggi unodegli sponsor che per primi hanno investito in questo sport.

Oltread investire nel nuovo progetto dei trimarani la banca è sponsor della Figaro,della Federazione Vela Francese, della velista olimpica Faustine Merret edellassociazione Eric Tabary, progetti quindi nazionali ma ancheinternazionali. Per questo suo lungo impegno (18 anni) oggi la BancquePopulaire è riconosciuta come la banca della vela.

Share